altosalento riviera dei trulli         benvenuti in Puglia

 

 

 

Home ] Su ]

Eventi      coppa messapica

Classica gara ciclistica che si tiene nell'antichissima cittadina messapica di Ceglie dal lontano 1952, grazie, oggi come allora, alla passione e sacrificio di un gruppo di amici del ciclismo. 

Dal 2009 la gara è ritornata a interessare le cittadine e i paesi dell'Altosalento con un percorso misto che passa dalle dolci ondulazioni delle colline, alla pianura e agli strappi con pendenze accentuate. L'ultima parte della gara si svolge su un circuito cittadino collinare, abbastanza impegnativo, di circa cinque chilometri (altimetria da 254 metri a 312 metri s.l.m.); l'itinerario, alquanto suggestivo,  si snoda attraverso il borgo ottocentesco, il centro città e l'area residenziale e turistica delle grotte di Montevicoli.

La Coppa Messapica  rappresenta un trampolino di lancio per il professionismo: negli anni 50 e 60 si sono affermati Luigi Arienti - medaglia d’oro alle olimpiadi di Roma del 1960-, Vito Di Tano -campione del mondo di ciclocross- e Vito Taccone -un grande scalatore di quegli anni-; in tempi più recenti si sono affermati, tra i tanti altri, Giovanni Lombardi e Leonardo Piepoli.

La Coppa Messapica, a rilevanza nazionale, è la più importante gara ciclistica che si svolge in Puglia


Edizione n. 59 della COPPA MESSAPICA - vinta da Umberto Marengo

COPPA MESSAPICA - un avvincente spettacolo ciclistico attraverso gli affascinanti scenari della Valle d' Itria e dell'antica Ceglie

La più importante gara ciclistica del Sud Italia per categorie Under 23-Elite, trampolino di lancio per il professionismo, si corre Domenica 23 settembre 2019 a Ceglie Messapica. L'edizione di quest'anno interessa il territorio cegliese ricadente in Valle d' Itria, su due circuiti: il primo (un anello di 25 chilometri) viene ripetuto cinque volte, parte e termina a Ceglie passando per le strade Ceglie-Cisternino, Ostuni-Martina e Palazzo/Minzella-Ceglie; il secondo è il tradizionale circuito cittadino (5 chilometri) da percorrere anche questo per cinque volte; in totale dieci i passaggi dalla città.  Il percorso è incorniciato da bellezze culturali, storiche e paesaggistiche; da trulli, masserie, muretti a secco, uliveti e vigneti.

 I corridori scenderanno in passeggiata dal centro  (raduno in via San Rocco) per portansi allo start (ore 14,00) all'inizio della Valle d' Itria  a *Foggia Vetere/via Cisternino. Partenza, con ondulazioni in leggera salita, direzione Cisternino per svoltare in località Chiobbica verso Martina Franca.  Si passa ai piedi della collina del villaggio rurale di Pascarosa e dopo il sottopasso delle Ferrovie Sud Est si sale sino al bivio a sinistra per Ceglie. Gunti nella città messapica, si percorre in discesa la ex circonvallazione Nord-Est per arrivare a Largo Amendola e immettersi nel classico circuito cittadino, al termine del quale ci si riporta sulla via per Cisternino. Dopo 125 chilometri (5 giri) nella Valle d'Itria cegliese si percorrono gli ultimi 25 chilometri solo sul circuito cittadino abbastanza impegnativo con strappi e saliscendi; l'itinerario, alquanto suggestivo, si snoda attraverso il borgo ottocentesco, il centro città e l'area residenziale e turistica delle grotte di Montevicoli. Arrivo previsto intorno alle 17,30 in via San Rocco (309 mt di altitudine). 

* Le fogge sono antiche cisterne a cielo aperto (grandi vasche in pietra) per la raccolta dell'acqua piovana e funzionali alle esigenze idriche del passato. La foggia meglio conservata e fruibile dai visitatori è Foggia Vetere, a valle del centro storico di Ceglie all'inizio della provinciale per Cisternino.


Edizione n. 58 della COPPA MESSAPICA - Giro della Valle d'Itria

CAMPIONATO ITALIANO DILETTANTI 2017 Under 23 vince Matteo Moschetti - Elite vince Gianluca Milani

La Coppa Messapica (storica gara ciclistica del Sud Italia) assegnerà la maglia di:
- Campione Italiano 2017 Under 23, sabato 24 giugno 2017;
- Campione Italiano 2017 Élite, domenica 25 giugno 2017.

La Coppa Messapica 2017 propone un tracciato in gran parte rinnovato con un tratto iniziale di 75 chilometri in senso anti-orario tra Ceglie Messapica, Ostuni, Speziale, Montalbano, la salita della Gravina e Cisternino, con il passaggio tra Martina Franca e Ceglie Messapica in un tratto di strada identico al percorso del Giro d’Italia professionisti (settima tappa da Castrovillari ad Alberobello il 12 maggio). Una volta ritornati a Ceglie Messapica, si percorre un anello di 25 chilometri da fare quattro volte con l’ascesa di 4 chilometri in contrada Galante per poi ripassare sotto il traguardo cittadino di Ceglie Messapica (Via San Rocco) posto in leggera salita. Tra i trulli, le masserie, gli oliveti secolari e le grotte carsiche, la Coppa Messapica-Giro della Valle d’Itria è pronta a fare bella mostra di sé e a tingere di tricolore un’edizione che rimarrà nella storia.

Video promo Coppa Messapica 2017


GIRO D'ITALIA 2017 IN VALLE D'ITRIA -  venerdì 12 maggio 2017 settima tappa del  100° Giro Ciclistico D'Italia, dal versante calabrese del Pollino ai trulli della Valle d'Itria, da Castrovillari ad Alberobello per 220 chilometri. Da Castrovillari (CS) i ciclisti scendono lungo i piedi del massiccio del Pollino in direzione dello Jonio e percorrono la costa che, dalla Calabria lungo la Basilicata, conduce in Puglia. Lasciata la statale 106 Jonica, la carovana sale sulle Murge da Massafra (GPM al bosco Pianelle), per portarsi a Martina Franca e da qui immergersi nella Valle dei Trulli, puntando su Ceglie Messapica e quindi dirigersi a Cisternino e Locorotondo raggiungendo il traguardo di Alberobello.

* La Valle d'Itria è la Valle dei Trulli per antonomasia, qui si riscontra la massima concentrazione di trulli sparsi: uno scenario da favola e incantevole, un panorama unico e fantasioso. A far da cornice, sulle alture più alte, le cittadine di Martina Franca (TA), Alberobello (BA), Locorotondo (BA), Cisternino (BR) e Ceglie Messapica (BR) dove la valle si apre gradualmente alla piana salentina. Alberobello, patrimonio dell'Unesco, è la città dei trulli con la caratteristica peculiare di avere due quartieri del paese interamente a trullo.


Edizione n. 57 della COPPA MESSAPICA - Giro della Valle d'Itria - vinta da  Lonardi Giovanni

57° COPPA MESSAPICA Giro della Valle d'Itria- La più importante gara ciclistica nazionale del Sud Italia per categorie Under 23-Elite, trampolino di lancio per il professionismo, si corre sabato 24 settembre 2016 con partenza e arrivo a Ceglie Messapica. Alla partenza 167 corridori  per ventitre squadre; al via anche la formazione della Nazionale Ciclistica Italiana cooordinata da Davide Cassani.

Alle ore 14,30 partenza ufficiale da Ceglie (via per Ostuni altezza stazione ferroviaria) e subito la gara si preannuncia vivace con i continui saliscendi sino alla "Città Bianca".  Giunti a Ostuni si attraversa il centro e si scende per la "Panoramica" con belle vedute sul bianco centro storico, sul mare verde della Piana degli Ulivi e sull'azzurro mare Adriatico. Ci si immerge fra gli ulivi secolari e si percorre la ex statale 16, che dopo iniziali curve corre rettilinea raggiungendo Montalbano di Fasano e Speziale di Fasano. Si svolta e si inizia a salire, dapprima dolcemente e poi in maniera decisa verso Cisternino.  E' questo un tratto molto impegnativo e selettivo con la salita della Gravina di Cisternino (pendenze 8-11%) in un paesaggio quasi montano con la strada che attraversa una lussureggiante pineta. Ecco Cisternino e la Valle d'Itria, la valle dei trulli per antonomasia; fra casette a coni e muretti a secco si raggiunge Ceglie per il primo passaggio; si percorre in città il classico itinerario di cinque chilometri denominato "Circuito dei Trulli, delle Grotte e della Gastronomia", un circuito alquanto suggestivo che si snoda con varianti altimetriche e difficoltà tecniche attraverso il borgo ottocentesco, il centro e l'area residenziale e turistica delle Grotte di Montevicoli. Si ripete lo stesso percorso già fatto, pertanto, si va per Ostuni, Montalbano, Speziale, Cisternino e si rientra nella città messapica percorrendo per sei volte il circuito cittadino con arrivo in via San Rocco.

* Al vincitore della corsa viene consegnata la "Coppa" Messapica,  la riproduzione della "trozzella messapica" (VI sec. a.C.) un'anfora dalle alte anse sulle quali sono applicate coppie di dischetti.

* La Coppa Messapica si conferma trampolino di lancio per il professionismo: Mirco Maestri (vincitore a Ceglie nel 2014)  è passato ai professionisti con la Bardiani CSF e parteciperà al Giro D'Italia; Raffaello Bonusi, vincitore della Coppa Messapica 2015, proprio in questi giorni di settembre si è guadagnato l’appellativo de “lo stagista” vincendo il Tour of China I


Edizione n. 56 della COPPA MESSAPICA - Giro della Valle d'Itria - vinta da  Bonusi Raffaello

La più importante gara ciclistica del Sud Italia per categorie Under 23-Elite, trampolino di lancio per il professionismo, si corre il 26 settembre 2015 con partenza e arrivo a Ceglie Messapica interessando le tre province dei trulli: Brindisi, Taranto e Bari.

Alle ore 14,00 partenza ufficiale da Ceglie (via San Vito, altezza Ospedale San Raffaele) per scendere con curve e cunette, incorniciate fra uliveti, in direzione San Michele Salentino / San Vito dei Normanni Dopo 12 chilometri si svolta per Ostuni e si sale, sia pure dolcemente ma alcuni strappi. Giunti nella "Città Bianca", si attraversa il centro e ci si porta ai circa 400 mt di altitudine di  Cisternino passando per Casalini e attraversando vigneti e uliveti. Si scende per il bosco pineta della Gravina di Cisternino e si passa per Pezze di Greco nella Piana degli Ulivi. Raggiunta Fasano inizia la parte piu' impegnativa della gara, con la salita, incorniciata di trulli, che porta alla Selva di Fasano; a tre chilometri dalla Selva discesa nella valle denominata Canale di Pirro. Si risale per Locorotondo passando vicino a fiabeschi paesini collinari con trulli: Coreggia di Alberobello e San Marco di Locorotondo. Dalla città del vino bianco "Locorotondo" si attraversa il cuore della Valle d'Itria (la Valle dei Trulli) e si raggiunge Martina Franca (431 mt di altitudine), il balcone naturale più alto sulla Valle d'Itria. Diciotto chilometri di bella strada, punteggiata da trulli e muretti a secco per portarsi a Ceglie dove ha luogo l'ultima impegnativa parte della gara sul circuito cittadino di 5 chilometri da ripetersi 6 volte. L'itinerario in città denominato "Circuito dei Trulli, delle Grotte e della Gastronomia", alquanto suggestivo, si snoda con saliscendi e difficoltà tecniche attraverso il borgo ottocentesco, il centro e l'area residenziale e turistica delle Grotte di Montevicoli


Edizione n. 55 della COPPA MESSAPICA  27 settembre 2014  - vinta da Mirco Maestri -

Da quest'anno nuova denominazione della più importante gara ciclistica di Puglia: COPPA MESSAPICA - GIRO DELLA VALLE D'ITRIA  

L'edizione 2014 si svolge su un percorso in parte diverso da quello degli anni passati, interessando tutte le cittadine della Valle d'Itria. Rimane invariata l'ultima parte della gara  che percorre un circuito cittadino (5 chilometri da ripetersi 6 volte) abbastanza impegnativo con strappi e saliscendi. L'itinerario in città denominato "Circuito dei Trulli, delle Grotte e della Gastronomia", alquanto suggestivo, si snoda attraverso il borgo ottocentesco, il centro e l'area residenziale e turistica delle Grotte di Montevicoli.  Riprese televisive RAI SPORT.

Venti le squadre provenienti dai migliori team italiani con in testa la Gallina Colosio Eurofeel (Lombardia) vincitrice delle ultime tre edizioni della Coppa Messapica. Si continua con le altre squadre provenienti da Veneto, Friuli, Campania, Emilia Romagna, Marche, Repubblica di San Marino, Abruzzo  e Puglia, per un totale di 167 ciclisti. Al vincitore una particolare coppa: la trozzella messapica uno dei simboli dell'antico popolo dei Messapi.

Alle ore 14,00 partenza ufficiale da Ceglie (via San Vito, altezza Ospedale San Raffaele) per scendere con curve e cunette, incorniciate fra uliveti, in direzione San Michele Salentino / San Vito dei Normanni Dopo 12 chilometri si svolta per Ostuni e si sale, sia pure dolcemente. Giunti nella "Città Bianca", si attraversa il centro e ci si porta ai circa 400 mt di altitudine di  Cisternino passando per Casalini e attraversando vigneti e uliveti. Si scende per il bosco pineta della Gravina di Cisternino e si passa per Pezze di Greco nella Piana degli Ulivi. Raggiunta Fasano inizia la parte piu' impegnativa della gara, con la salita, incorniciata di trulli, che porta alla Selva di Fasano; a tre chilometri dalla Selva discesa nella valle denominata Canale di Pirro. Si risale per Locorotondo passando per il paesino collinare di San Marco. Dalla città del vino bianco "Locorotondo" si attraversa il cuore della Valle d'Itria (la Valle dei Trulli) e si raggiunge Martina Franca (431 mt di altitudine), il balcone naturale più alto sulla Valle. Diciotto chilometri di bella strada, punteggiata da trulli e muretti a secco per portarsi a Ceglie dove ha luogo l'ultima parte della gara sul circuito cittadino.


Edizione n. 54 della COPPA MESSAPICA  21 agosto 2013 - vinta da Gaffurini Nicola -

La gara si svolge sullo stesso classico percorso di ogni anno (vedi dettagli nelle sezioni dedicate alle edizioni passate). La cronaca dell’evento 2013 è affidata allo speaker del Giro d’Italia, Stefano Bertolotti.


Edizione N. 53 della Coppa Messapica  23 agosto 2012 - vinta da Ferrante Luca -

La gara si disputa sugli ormai classici 140 chilometri  percorrendo alcune delle strade più paesaggistiche dell'Altosalento con partenza e arrivo a Ceglie Messapica.

Alle ore 15,00 partenza ufficiale da Ceglie (via San Vito, altezza Ospedale San Raffaele) per scendere con curve e cunette, incorniciate fra uliveti,  a San Michele Salentino (ore 15,15). Si prosegue per Francavilla Fontana (15,35) con vedute della pianura salentina e delle colline; si sale sino a Villa Castelli (15,50), il balcone dell'Altosalento, con vista della piana di Taranto. Si ritorna a Ceglie (16,10) e dopo il percorso cittadino, strada rettilinea con saliscendi e cunette per giungere a Ostuni (16,30) e portarsi alla discesa della "panoramica" con  bella cartolina della "Città Bianca" e del mare; qualche curvone e poi venti chilometri di strada rettilinea e pianeggiante (ex statale 16)  fra gli uliveti secolari attraversando Montalbano di Fasano(16,45),  Speziale di Fasano (16,50), Pezze di Greco (16,55)  e Fasano (17,00). Si imbocca la panoramica strada per i monti di Cisternino che si snoda a mezza costa lungo i fianchi delle colline altosalentine con belle immagini del mare verde degli ulivi e del mare azzurro della riviera dei trulli; si affronta la ripida salita del bosco-pineta della Gravina (17,15) e si raggiunge Cisternino (17,25). Discesa in Valle d'Itria, direzione Ceglie, con tanti trulli che punteggiano la campagna.  Nella "capitale della gastronomia pugliese" l'ultima parte della gara (ore 17,50), su un circuito cittadino (5 chilometri da ripetersi 5 volte) abbastanza impegnativo con strappi  e saliscendi (altimetria da 254 a 312 mt).  L'itinerario cittadino denominato "Circuito dei Trulli, delle Grotte e della Gastronomia", alquanto suggestivo, si snoda attraverso il borgo ottocentesco, il centro città e l'area residenziale e turistica delle grotte di Montevicoli. Arrivo previsto intorno alle 18,30 in via San Rocco su rettilineo in leggera salita.   

La gara prosegue in genere con gruppo compatto sino a Francavilla per poi,  le variazioni altimetriche e qualche strappo favorire qualche fuga e sgretolamento del gruppo che può ricompattarsi spesso in pianura sulla ex statale 16 fra Ostuni e Fasano. Lo spettacolo ciclistico diventa particolarmente affascinante e appassionante alla "scalata della Gravina di Cisternino", una dura salita a 45 chilometri dall'arrivo che crea, quasi ogni anno, selezione e, al percorso cittadino di Ceglie con i cinque impegnativi giri da 5 chilometri cadauno dove molti corridori vengono doppiati ed eliminati dalla gara. 

VIDEO


Edizione N. 52 della Coppa Messapica 3 agosto 2011- vinta da Fanelli Stiven -

La gara si disputa su 140 chilometri percorrendo alcune delle strade più paesaggistiche dell'Altosalento.
Alle ore 15,00 partenza  da Ceglie per scendere con curve e cunette, incorniciate fra uliveti,  a San Michele Salentino (15,15). Si prosegue per Francavilla Fontana (15,35) con vedute della pianura salentina e delle colline; si sale sino a Villa Castelli (15,50), il balcone dell'Altosalento, con vista della piana di Taranto. Si ritorna a Ceglie (16,10) e dopo il percorso cittadino, strada rettilinea con saliscendi e cunette per giungere a Ostuni (16,30) e portarsi alla discesa della "panoramica" con  bella cartolina della "Città Bianca" e del mare; qualche curvone e poi venti chilometri di strada rettilinea e pianeggiante (ex statale 16)  fra gli uliveti secolari attraversando Montalbano di Fasano(16,45),  Speziale di Fasano (16,50), Pezze di Greco (16,55)  e Fasano (17,00). Si imbocca la panoramica strada per i monti di Cisternino che si snoda a mezza costa lungo i fianchi delle colline altosalentine con belle immagini del mare verde degli ulivi e del mare azzurro della riviera dei trulli; si affronta la ripida salita del bosco-pineta della Gravina (17,15) e si raggiunge Cisternino (17,25). Discesa in Valle d'Itria, direzione Ceglie, con tanti trulli che punteggiano la campagna.  Nella "capitale della gastronomia pugliese" l'ultima parte della gara (ore 17,50), su un circuito cittadino (5 chilometri da ripetersi 5 volte) abbastanza impegnativo con strappi  e saliscendi; l'itinerario, alquanto suggestivo, si snoda attraverso il borgo ottocentesco, il centro città e l'area residenziale e turistica delle grotte di Montevicoli. Arrivo previsto intorno alle 18,30 in via San Rocco.

Video Rai


Edizione N. 51 della Coppa Messapica 3 agosto 2010 - vinta da Maksym Averin -

Partenza e arrivo a Ceglie - la gara si disputa su un  percorso di km 140.  

Partenza alle 15,00 da Ceglie per scendere con curve e cunette a San Michele Salentino (ore 15,15),  da qui si prosegue per Francavilla Fontana (15,35), si sale dolcemente sino a Villa Castelli (ore 15,55), e  si ritorna a Ceglie (ore 16,10). Dopo il percorso cittadino nella città messapica,  saliscendi e cunette per giungere a Ostuni (ore 16,25), discesa della "panoramica" con vista della "Città Bianca", qualche curvone e poi venti chilometri di strada rettilinea e pianeggiante (ex statale 16)  fra gli uliveti secolari attraversando Montalbano di Fasano (ore 16,45),  Speziale di Fasano (ore 16,50), Pezze di Greco (ore 17,00) e Fasano (ore 17,05). Si imbocca la provinciale per Cisternino  che si snoda a mezza costa lungo i fianchi delle colline altosalentine, si affronta la ripida salita della Gravina (ore17,25) e si raggiunge Cisternino (ore 17,30), da qui bella discesa in Valle d'Itria, direzione Ceglie. Nella "capitale della gastronomia pugliese" si giunge alle 17,45 e si percorrono gli ultimi 24 chilometri lungo l'impegnativo circuito collinare cittadino dei Trulli, delle Grotte e della Gastronomia (da ripetersi 5 volte). ARRIVO ALLE 18,30 in via San Rocco.

Rai Sport, nella giornata di giovedì 5 agosto 2010, trasmetterà una sintesi della competizione.


Edizione N. 50 della Coppa Messapica 3 agosto 2009 - vinta da Maksym Averin -

- Nel 2009 la Coppa Messapica ritorna ad interessare anche altri comuni dell'Altosalento -

La gara si disputa sul seguente percorso di km 140 - Partenza ed arrivo in Ceglie Messapica.

Circuito extraurbano: CEGLIE MESSAPICA, SP (ex SS581) per San Michele Salentino, SAN MICHELE SALENTINO, SP 48 per Francavilla Fontana, FRANCAVILLA FONTANA, SP 50 per Villa Castelli, VILLA CASTELLI, SP 24 per Ceglie Messapica, CEGLIE MESSAPICA, SP 22 per Ostuni, OSTUNI, SS 16 da Ostuni per Fasano, MONTALBANO SS 16, SPEZIALE SS 16, PEZZE DI CRECO SS 16, FASANO, SP 5 e SP 9 per Cisternino, CISTERNINO, SP 16 per Ceglie Messapica, CEGLIE MESSAPICA (Km. 116,00);.Circuito urbano di CEGLIE MESSAPICA, da ripetersi n. 5 volte. ARRIVO in Via San Rocco.


Edizione N. 49 della Coppa Messapica 21 agosto 2008 - vinta da Gianfranco Visconti -

Partenza alle ore 15:00 da Piazza Plebiscito sul classico percorso urbano ed extra urbano noto al mondo del ciclismo come circuito dei “Trulli, delle Grotte e della Gastronomia”. Un tragitto duro su un circuito che si sviluppa su una lunghezza di 4,800 Km, che sarà marciato dai ciclisti per ben 25 volte per complessivi 120 Km. La manifestazione agonistica negli anni è cresciuta sempre più fino a divenire la gara ciclistica più importante in Puglia e riconosciuta a livello nazionale, tanto da avere come sostenitore accanito e oramai radicato nello staff da diversi anni il Dott. Cesare Fiorio (già Direttore Sportivo della Ferrari).
L’arrivo è previsto per le ore 18:30 in Via San Rocco. Al termine della gara in Piazza Plebiscito, si svolgerà la cerimonia di premiazione, nel corso di un Aperitivo in Coppa Messapica a cura dell'associazione Ceglie In  Cucina.


Edizione N. 48 della Coppa Messapica  19 Agosto 2007 - vinta da Mauro Finetto -

 La competizione riservata ai corridori anche stranieri categorie Under 23 ed Elite si svolge sul "circuito dei Trulli, delle Grotte e della Gastronomia", un percorso di cinque chilometri circa da ripetersi 25 volte. Il circuito alquanto spettacolare consente agli spettatori di ammirare tutti i momenti della gara, gustandone gli aspetti sportivi e contemporaneamente di ammirare il paesaggio unico che il circuito offre.


Edizione N. 47 della Coppa Messapica  20 agosto 2006 - vinta da Rocco  Capasso

La gara, in programma il 20 Agosto 2006, prevede la partenza alle ore 15,00 dal centro della cittadina in Piazza Sant'Antonio con alle spalle, la mole rassicurante del castello ducale.


Albo d’Oro COPPA MESSAPICA

1952 MASTROIANNI LUIGI  Gral Cirio – Napoli

1953 CAGGIANI MICHELE  GS Caggiani – Cerignola

1954 CAGGIANI MICHELE  GS Caggiani – Cerignola

1955 D’ANDREA SILVIO  Libertas - Cosenza

1956 PAOLETTI ENRICO  Ben. Preneste – Roma

1957 DI SALVATORE FILIPPO  Sima - Jesi

1959 ARIENTI LUIGI  GS Faema P. – Roma

1960 CERVELLINI SANDRO  Velo Club - Pescara

1961 MAGGIOLI ALFREDO  GS Faema P. – Roma

1962 CARLONI SERGIO  GS Faema P. - Roma

1963 MARZULLO DOMENICO  A.S. Fontana – Frosinone

1964 CLEMENTI SILVIO  SS. Vanozzi K. - Roma

1966 SERINI CIRO  GS Chigi – Jesi

1967 CARAPELLA ELIO  Pedale Sannita - S. Leucio

1968 LOMBARDI SAVINO  GS Paolo Poli - S. Ferd. Di Puglia

1971 FRANZIN GIOVANNI  GS Modugno

1972 CALABRESE FILIPPO  Mag. Taras – Taranto

1973 LONGARINI WILSON  GS Niteba - Montellabate

1975 CASALGUIDI LUIGI  GS Tiziana

1976 CALABRESE FILIPPO  UC Picca - Bari

1977 CALABRESE FILIPPO  UC Picca – Bari

1978 DI SCIORIO GIUSEPPE  Nar – Napoli

1979 DI SCIORIO GIUSEPPE  GS Autotrasportatori – Napoli

1982 CANINS MARIA (Seniores)  GS Apedoro  / BONANOMI ROBERTA (Juniores) GS Alba Robbiate

1986 DI TANO VITO  GS Alan Guerciotti - Milano

1987 BOTTARO LUCIANO  GS Forestale - Roma

1988 NARDUCCI ANTONIO  GS La Barcaccia – Bari

1989 VIGLIETTI MICHELE  GS Autotrasportatori - Napoli

1990 MAFFI ELWIS  GS Domus 87 – Bergamo

1991 FALCINELLI RENATO  GS Motel Al Cavaliere - L’aquila

1992 ZUCCHI SIMONE  GS Luna Abr. – Serravalle

1993 IODICE GIORGIO  VC Caffe’ Lunik

1994 FUSER DAVIS  VS Amore e Vita – Serravalle

1995 FELIZZANI GIORGIO  AS Mengoni Usa - Osimo

1996 DI MAGGIO ANTONIO  GS Calzaturieri Montegranaro

1997 PETRINI PIETRO MARIA  SC Centri della Calz. Montegranaro

1998 MILAN KADLEK  For 3 - Rep. Ceka

1999 MOUKHINE ANDREJ  GSC Viris Vigevano - Russia

2002 DONATI ALESSANDRO  VC Aran World Cantine Tollo

2003 STEVIC IVAN  VC Aran World – Cantine Tollo

2004 RICHEZE ARIEL MAXIMILIANO  VC Bassano 1892 – Elca Seca

2005 MARIOLI GIANANDREA  Centro Calzature Riviera Adriatica

2006 CAPASSO ROCCO  SC Centri della Calzatura Riviera Adriatica

2007 FINETTO MAURO  Filmop-Sorelle Ramonda - Parolin

2008 VISCONTI GIANFRANCO  Massi Team - Euronics Pineto

2009 AVERIN MAXIM (UKR)  Vega Prefabbricati Montappone

2010 AVERIN MAXIM (UKR)  Team Palazzago

2011 STIVEN FANELLI   Delio Gallina S. Inox Tonoli

2012 LUCA FERRANTE Delio Gallina S. Inox Tonoli

 2013 NICOLA GAFFURINI  Delio Gallina S. Inox Tonoli

2014 MIRCO MAESTRI  Asd General Store Bottoli Zardini

2015 BONUSI RAFFAELLO  Asd General Store Bottoli Zardini

2016 LONARDI GIOVANNI  Asd General Store Bottoli Zardini

2017 GIANLUCA MILANI Campionato Italiano Elite - Zalf Euromobil /Desiree Fior
2017 MATTEO MOSCHETTI Campionato Italiano Under 23 - Viris Maserati Sisal

2018 UMBERTO MARENGO Viris Vigevano Lomellina


Per informazioni particolareggiate visitate il sito ufficiale: www.coppamessapica.it 


Home     Prossimi eventi     Strutture turistiche