altosalento riviera dei trulli         benvenuti in Puglia

 

Home ] Su ]

Per gli eventi imminenti o in corso clicca  news: eventi prossimi

ARCHIVIO EVENTI autunno-inverno 2016-2017

57° COPPA MESSAPICA Giro della Valle d'Itria- La più importante gara ciclistica nazionale del Sud Italia per categorie Under 23-Elite, trampolino di lancio per il professionismo, si corre sabato 24 settembre 2016 con partenza e arrivo a Ceglie Messapica. Alla partenza 167 corridori  per ventitre squadre; al via anche la formazione della Nazionale Ciclistica Italiana cooordinata da Davide Cassani.

Alle ore 14,30 partenza ufficiale da Ceglie (via per Ostuni altezza stazione ferroviaria) e subito la gara si preannuncia vivace con i continui saliscendi sino alla "Città Bianca".  Giunti a Ostuni si attraversa il centro e si scende per la "Panoramica" con belle vedute sul bianco centro storico, sul mare verde della Piana degli Ulivi e sull'azzurro mare Adriatico. Ci si immerge fra gli ulivi secolari e si percorre la ex statale 16, che dopo iniziali curve corre rettilinea raggiungendo Montalbano di Fasano e Speziale di Fasano. Si svolta e si inizia a salire, dapprima dolcemente e poi in maniera decisa verso Cisternino.  E' questo un tratto molto impegnativo e selettivo con la salita della Gravina di Cisternino (pendenze 8-11%) in un paesaggio quasi montano con la strada che attraversa una lussureggiante pineta. Ecco Cisternino e la Valle d'Itria, la valle dei trulli per antonomasia; fra casette a coni e muretti a secco si raggiunge Ceglie per il primo passaggio; si percorre in città il classico itinerario di cinque chilometri denominato "Circuito dei Trulli, delle Grotte e della Gastronomia", un circuito alquanto suggestivo che si snoda con varianti altimetriche e difficoltà tecniche attraverso il borgo ottocentesco, il centro e l'area residenziale e turistica delle Grotte di Montevicoli. Si ripete lo stesso percorso già fatto, pertanto, si va per Ostuni, Montalbano, Speziale, Cisternino e si rientra nella città messapica percorrendo per sei volte il circuito cittadino con arrivo in via San Rocco.

* Al vincitore della corsa viene consegnata la "Coppa" Messapica,  la riproduzione della "trozzella messapica" (VI sec. a.C.) un'anfora dalle alte anse sulle quali sono applicate coppie di dischetti.

* La Coppa Messapica si conferma trampolino di lancio per il professionismo: Mirco Maestri (vincitore a Ceglie nel 2014)  è passato ai professionisti con la Bardiani CSF e parteciperà al Giro D'Italia; Raffaello Bonusi, vincitore della Coppa Messapica 2015, proprio in questi giorni di settembre si è guadagnato l’appellativo de “lo stagista” vincendo il Tour of China I

 

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2016 a Brindisi - 24 Sett. 20.00 - 23.00; 25 Sett. 10.00 - 13.00: apertura straordinaria delle sale espositive del Museo Archeologico "F. Ribezzo" di Brindisi e visite alla mostra temporanea: "Viaggio nella Puglia Preistorica - I fossili raccontano la Storia della Terra".

Apertura straordinaria presso la Casa del Turista a Brindisi sabato 24 settembre dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20. La Casa del Turista custodisce un’area archeologica portata alla luce durante una campagna di scavo iniziata nel 2000. Sono evidenti testimonianze della fase pre-romana, romana e medievale.

Apertura straordinaria della mostra "La Grande Guerra e la città di Brindisi" presso l'Archivio di Stato di Brindisi - Sabato 24 settembre: 19.00-2300; domenica 25 settembre: 16.30-20.30: la mostra racconta, attraversodocumenti originali e fotografie, i tragici avvenimenti della Grande Guerra (1915 - 1918) e il ruolo che la città di Brindisi ebbe durante il conflitto, in quanto base navale ed aeronautica e “sentinella dell’Adriatico”.

Una domus romana, tra vita quotidiana e arte - Sabato 24 Sett.: 9.00-23.00; domenica 25 Sett.: 9.00-21.00: un laboratorio didattico gratuito indirizzato a tutte le scuole e alle famiglie che vorranno conoscere Palazzo Granafei-Nervegna. Il laboratorio mira alla conoscenza dei romani a Brindisi, città che conserva diverse testimonianze di domus tra cui una rinvenuta proprio nel Palazzo. Ricostruiremo una tipica abitazione romana e un enorme mosaico attraverso un gioco a squadre. La prenotazione è obbligatoria al numero 351 2687785.

All’interno della Chiesa di Santa Teresa dei Carmelitani Scalzi  a Brindisi una mostra dal titolo “Labor omnia vincit. Gli Spagnoli e Brindisi” con documenti inediti che vanno dal XVII al XIX secolo e che attestano la radicata presenza degli spagnoli in una città di frontiera quale era Brindisi. La mostra verrà inaugurata sabato 24 settembre alle ore 18,30

 

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2016 a Ceglie Messapica - sabato 23/09 ore 17.00-21.00, domenica 24/09 ore 10.30 -12.30 e 17.00-21.00

Maac (Museo Archeologico e dell'Arte Contemporanea)
- Mostra di private collezioni archeologiche di reperti messapici rinvenuti nel territorio cegliese.
- La Tavola dei Messapi. Laboratorio gratuito storico gastronomico. Sabato e Domenica dalle 18 alle 19
- Visita guidata del museo archeologico e visita guidata della galleria di arte contemporanea.

Castello Ducale - Pinacoteca Emilio Notte - Biblioteca Pietro Gatti.
- Mostra di private collezioni di cittadini cegliesi di libri antichi, molti dei quali appartenenti a famiglie locali e alla casa ducale.
- L'ex libris. Laboratorio gratuito di creazione di ex libris originali. Sabato e domenica dalle 18 alle 19.
- Visita guidata della pinacoteca e della biblioteca, visita guidata del maestoso e meraviglioso castello ducale con torre normanna alta 35 metri.

Borgo Antico
- Visite guidate nel centro storico messapico/medievale e percorso lungo le mura messapiche e i Cento Scaloni.

Grotte di Montevicoli
- apertura straordinaria e gratuita con visite guidate. Sabato ore 16.00-19.00; Domenica ore 10.30-12.30  16.00-19.00

 

FESTA PATRONALE AD ALBEROBELLO  - Solenni Festeggiamenti in onore dei Santi Medici  dal 25 al 28 settembre 2016.  Domenica 25 Fiera del bestiame e delle merci varia nell'area del campo sportivo. Il 27 Festa tradizionale dei Pellegrini con processione alle ore 11,00; il 28 festa tradizionale degli alberobellesi con processione alle 17,30. Fuochi pirotecnici il 27 alle 22,45.

* Il culto dei Santi Medici è sentito, in maniera profonda ed accorata dalla nostra gente e ancora oggi, da tutti i paesi dell'Altosalento, tante persone in coppia o in piccoli gruppi partono in pellegrinaggio a piedi per raggiungere i Santuari dei Santi Medici: la Basilica di Alberobello o il Santuario di San Cosimo alla Macchia vicino ad Oria. Alberobello, con la Basilica dei SS. Medici , nei giorni di festa è invasa dai pellegrini che dalle cittadine vicine, a piedi nel cuore della notte, percorrono chilometri per giungere nelle prime ore della mattina alla Basilica ed implorare la grazia ai Santi Medici.

                

FERA D'OTTOBRE E SAGRA TI LI STACCHIODDI  - A Latiano domenica 2 ottobre 2016, per tutto il giorno, la tradizionale "fera" preceduta da una settimana di iniziative all'insegna di suoni, sapori, tradizioni e solidarietà.  Sempre domenica 2 ottobre dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 19.00 alle 22.00  "39° Sagra ti li Stacchioddi"  nella splendida cornice di Piazza Umberto I, dominata dalla superba mole di Palazzo Imperiali; si potranno degustare le famose orecchiette (stacchioddi) insieme agli involtini (brascioli) di carne di cavallo accompagnati da un buon bicchiere di vino.  Spettacoli musicali serali nelle giornate di venerdì, sabato e domenica.

* La fiera d’Ottobre (antica fiera che ebbe origine nel 1866) si può considerare ancora adesso per i latianesi la manifestazione civile più importante dell’anno, anche perché ha sempre segnato la fine dei lavori che si svolgevano durante l’estate e l’avvio dei lavori invernali (essa è, molto probabilmente, festività che nasce come rito di passaggio, contemplata quindi all’interno delle pratiche festive del ciclo calendariale contadino).

 

FESTA PATRONALE A VILLA CASTELLI - Solenni Festeggiamenti in onore del Sacro Cuore di Gesù e della Madonna della Fontana dal 1° al 3 ottobre 2016. Sabato Fiera per tutto il giorno, Domenica processione dalle ore 20,00 e Lunedì alle 21,00 RAF IN CONCERTO.

 

ESCURSIONI NATURA Weekend 1° e 2 Ottobre 2016

- Trekking lungo i sentieri dell’acquedotto tra Locorotondo e Alberobello - Domenica 2 Ottobre ore 9:30
- Escursione verso la Grotta dei Millenari - Domenica 2 Ottobre ore 16:30
- Escursione alla meravigliosa Gravina di Riggio a Grottaglie - Sabato 1 Ottobre ore 10:00
Approfondimenti: www.millenaridipuglia.it

- Piazza dei Lupi Sabato 1 Ottobre - Escursione panoramica tra monti e gravine del Bosco delle Pianelle fino alla vetta di Piazza dei Lupi, tra fioriture autunnali, alberi monumentali e resti di villaggi preistorici.
- Il cammino dell'Odegitria: 1° Tappa Domenica 2 Ottobre  - Primo appuntamento del cammino a piedi da Monopoli al Santuario della Vergine Odegitria in Valle d'Itria: 15 km da Monopoli alla chiesetta di S. Michele in Frangesto sulle colline delle Murge.
- Il delfino e il pescatore Domenica 2 Ottobre - Teatro e natura: viaggio fantastico sui fondali del Mediterraneo. Spettacolo per grandi e piccini nel Parco Dune Costiere a cura della Compagnia Onirica Poetica Teatrale.     Approfondimenti: www.cooperativaserapia.it

 

GIORNATA DELLE OASI  - Domenica 2 ottobre 2016 ingresso gratuito in tutte le oasi WWF d'Italia

- Oasi di Torre Guaceto presso il centro visite di Serranova con visite guidate al Museo Al Gaw-sit e al giardino botanico; laboratori di educazione ambientale e nel pomeriggio passeggiata nell'uliveto secolare.

- Oasi di Monte Sant'Elia  (fra Martina e Mottola), passeggiate guidate lungo i sentieri del bosco per godere dei colori dell’autunno, delle partenze e degli arrivi dei migratori, delle ultime fioriture, delle tracce degli animali.  

 

GIORNATA DELLE FAMIGLIE AL MUSEO - Domenica 9 ottobre 2016 - Iniziativa dedicata a visite didattiche, giochi e gare di bambini nei Musei di tutta Italia.

- Brindisi: Museo Archeologico Faldetta, Museo Diocesano Giovanni Tarantini e il Museo Archeologico Provinciale Francesco Ribezzo
- Ceglie Messapica: Castello Ducale e al Museo Archeologico e di Arte Contemporanea
- Egnatia di Fasano: Museo Archeologico
- Grottaglie: Museo della Ceramica
- Ostuni: Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale.

* Approfondimenti e notizie su musei dell'Altosalento

 

ESCURSIONI NATURA NELL'ALTOSALENTO

Domenica 9 ottobre ore 10,00 escursione in uno dei luoghi più interessanti dal punto di vista del paesaggio rurale presente tra Ostuni e Montalbano. Il punto di partenza è la Masseria Scategna, struttura rurale vocata alla produzione di latticini e formaggi, immersa in un paesaggio ai piedi della murgia che conferisce al luogo un’atmosfera di altri tempi. Lungo il percorso non solo incontreremo alcuni ulivi di rara bellezza ma anche uno dei carrubi monumentali più belli di Puglia. Approfondimenti: www.millenaridipuglia.it

 

TEATRO IN PIAZZA 

Sabato 15 ottobre 2016 una grande festa in piazza Plebiscito a Ceglie Messapica inaugurerà la stagione teatrale per famiglie "Il Posto delle favole" che dopo una parentesi iniziale di tre appuntamenti al Castello ducale continuerà con la programmazione nel Teatro Comunale della città messapica.
Alle ore 17.30 si torna all’infanzia con "La battaglia dei cuscini" della compagnia Il Melarancio, uno spettacolo che diventa gioco collettivo per bambini e adulti.

 

NATURA DA SCOPRIRE E PAESAGGI DA PERCORRERE – Weekend sabato 15 e domenica 16 ottobre 2016

"Il meraviglioso mondo dei funghi" - Sabato 15 Ottobre Passeggiata nel Bosco delle Pianelle con l'esperto Felice Tanzarella per conoscere tipologie e ruolo ecologico dei funghi della Murgia, modalità di raccolta, buone pratiche e normative.
"Il cammino dell'Odegitria" - Domenica 16 Ottobre - Terzo appuntamento del cammino a piedi da Monopoli alla Valle d'Itria: 16 km dal borgo di trulli di Cocolicchio nel Canale di Pirro alle campagne di Locorotondo.
"Operazione bosco pulito" - Domenica 16 Ottobre - Giornata di sensibilizzazione alla tutela della natura e al rispetto dell'ambiente, con pulizia di alcuni sentieri della Riserva Naturale Bosco delle Pianelle.
Approfondimenti: www.cooperativaserapia.it

Escursione nella Gravina di Riggio a Grottaglie, Sabato 15 Ottobre ore 15:30
Escursione nella Gravina di Riggio a Grottaglie, Domenica 16 Ottobre ore 10:00
Escursione verso la Grotta dei Millenari a Ostuni, Domenica 16 Ottobre ore 16:00
Trekking verso il ponte più alto dell’acquedotto pugliese tra i paesaggi della Valle d'Itra e del Canale di Pirro, Domenica 16 Ottobre ore 10:00
Approfondimenti: www.millenaridipuglia.it

 

FAI MARATHON - domenica 16 Ottobre oltre 600 i luoghi aperti in 150 città d’Italia

Nell’Altosalento un percorso con tema: Le chiese a cupola in territorio brindisino:
- Chiesa di Santa Maria di Gallana ad Oria orari di apertura 10,00/13,00,
- Tempietto di San Miserino a San Donaci orari di apertura 10,00/13,00,
- Tempietto di San Lorenzo Martire a Mesagne orari di apertura 10,00/13,00,
- Chiesa di San Benedetto a Brindisi orari di apertura 10,00/13,00 - 15,00/18,00.

 

ESCURSIONI NATURA NELL’ALTOSALENTO weekend 22-23 ottobre 2016

Riggio: una gravina, mille emozioni Sab 22 Ottobre - Escursione tra natura e storia nella gravina di Riggio di Grottaglie: costoni rocciosi, chiese e villaggi rupestri, panorami e intensi profumi di piante aromatiche.
Il cammino dell'Odegitria Dom 23 Ottobre - Quarto appuntamento del cammino a piedi da Monopoli alla Valle d'Itria: 16 km dalla contrada di Figazzano a Cisternino, passando per i monti affacciati sull'Adriatico.
Le erbe selvatiche in cucina Dom 23 Ottobre - Passeggiata nel Bosco delle Pianelle alla scoperta di piante ed erbe spontanee commestibili, dei loro utilizzi e delle loro proprietà benefiche.
Approfondimenti: www.cooperativaserapia.it

Escursione nella meravigliosa Gravina di Riggio a Grottaglie, Sabato 22 Ottobre ore 15:30
Escursione nella meravigliosa Gravina di Riggio a Grottaglie, Domenica 23 Ottobre ore 10:00
Escursione verso la Grotta dei Millenari, Domenica 23 Ottobre ore 16:00
Escursione in Valle d’Itria lungo i sentieri dell’acquedotto, Domenica 23 Ottobre ore 10:00
Approfondimenti: www.millenaridipuglia.it

 

ESCURSIONI NATURA NELL’ALTOSALENTO E DINTORNI  weekend  29 e 30 Ottobre 2016

Mare, casedde e terra rossa: Sabato 29 Ottobre trekking alla scoperta delle bellezze nascoste della costa sud barese, da Polignano a Mola di Bari, tra calette, grotte carsiche, torri, campi e trulletti.
Tra lame e ulivi millenari: Domenica 30 Ottobre escursione nel Parco delle Dune Costiere, per scoprire il canyon fossile di Lama Torre Bianca e un paesaggio di masserie, pascoli e ulivi monumentali che arrivano al mare Adriatico.
Il cammino dell'Odegitria: Domenica 30 Ottobre quinto appuntamento del cammino a piedi da Monopoli alla Valle d'Itria: 16 km da Cisternino alla nostra meta, il Santuario di Sant'Antonio ai Cappuccini di Martina Franca dove, in passato, si venerava la Vergine Odegitria. Nella chiesa è custodito l'affresco della Madonna che deriverebbe dal preesistente luogo di culto ipogeo. Il santuario è riccamente arredato con altari lignei intarsiati, risalenti al Settecento, di cui gli stessi frati Cappuccini sono stati autori. Gli altari, di pregevole fattura, rappresentano una vera rarità nel panorama artistico pugliese. Due delle cappelle sono, tra l'altro, dipinte a tempera da Domenico Carella.
Approfondimenti escursioni: www.cooperativaserapia.it

 

GIORNATA NAZIONALE DEL TREKKING URBANO

Lunedì 31 ottobre 2016 una importante iniziativa dedicata al turismo sostenibile: la 13° Giornata nazionale del Trekking Urbano che interessa 50 città in tutta Italia; nell'Altosalento protagonista Ceglie Messapica.  

Su sentieri colorati di tradizione e spiritualità, conosceremo come prima tappa le ricchezze che la terra ci dona attraverso il passaggio negli Orti Urbani. Proseguendo raggiungeremo il Monumento del Calvario (XIX sec.), costruito per ringraziare il Signore per aver protetto la città dall’epidemia di colera, dove sarà possibile ammirare la statua di San Francesco dello scultore Camillo Pecere. Come pellegrini, arriveremo alle Grotte di Montevicoli, un suggestivo ambiente carsico noto già dagli anni ’60; tornando in città entreremo nella Chiesa Matrice consacrata alla Vergine Assunta: l’edificio sacro, ampliato e ristrutturato nel XVII sec., è decorato con affreschi e ricchi altari di cui uno dedicato al santo patrono Sant’Antonio di Padova. Infine un tuffo artistico nel Sistema Gusto D’arte, il polo culturale con la Biblioteca “Pietro Gatti”, la Pinacoteca “Emilio Notte” ubicate nell’imponente Castello Ducale e, a pochi metri dal centro storico, il Museo Archeologico e di Arte Contemporanea (MAAC). Orario di partenza della visita guidata: ore 9 dal Municipio; info IAT Ceglie 0831 371003

* Il Trekking Urbano è un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città, attraverso itinerari caratterizzati da forti dislivelli del suolo e da scalinate. Si tratta di una forma di turismo “vagabonding”, libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano fa bene alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni.

 

RASSEGNE TEATRALI A CEGLIE MESSAPICA - all’interno di alcuni beni naturalistici della città

“Teatro di Nascosto” nelle Grotte di Montevicoli di Ceglie Messapica l'8 ottobre, il 23 ottobre e  il 1° novembre. “Teatro Ciclabile” spettacoli a “tappe” tra i trulli della Valle d’Itria il 16 e il 31 ottobre. Info e prenotazioni al  3892656069.

 

VINI & VINILI FESTIVAL nei Borghi più belli del Mediterraneo - da sabato 29 ottobre a martedì 1 novembre 2016 a Cisternino.

 Le atmosfere della Valle d'Itria ben si sposano con quest'evento, fatto di sapori e sonorità uniche, piaceri per il palato, per la mente e per gli occhi, in un' esperienza sensoriale unica che coinvolge in tre magiche notti tutti i cinque sensi. Al centro della suggestiva Piazza Vittorio Emanuele, sarà installato un mega-vinile in cartapesta circondato dai Mercatini del Vinile, da proiezioni di video inerenti al vino e alla tradizione pugliese.

 

FIERA E FESTA DI SAN MARTINO A MARTINA FRANCA

L'11 novembre Martina festeggia il patrono San Martino, in dialetto questa festa è chiamata "Sammartène de le semmìnte", perchè alla messa solenne nella Basilica sono esposte, insieme alle statue argentee dei Patroni Martino e Comasia, le sementi di grano benedetto. In mattinata il mercato degli animali con la compravendita di cavalli, asini e relativi finimenti; per tutto il giorno da piazza XX Settembre in poi e per tutto corso Italia, nel centro della città, si svolge la fiera di merci varie e in particolare "il mercato dei cappotti".

* La città di Martina è ancora oggi un centro importante dell'industria tessile per la produzione di abiti, nonostante la crisi del settore iniziata negli anni 90.

* Fino al 1754, l'11 novembre era l’unica festa patronale solenne di Martina Franca poi venne istituita, nel periodo estivo il 4 luglio, la seconda festività in onore del santo. La fiera annuale dedicata al Santo Patrono iniziò nel 1610 e durava nove giorni, dall'11 al 19 novembre. Divenne la fiera più importante dell'area murgiana, si tiene ancora oggi, e anche se limitata a una sola giornata, resta sempre una delle fiere più importanti dell'Altosalento e delle Murge.

 

ESCURSIONI NATURA NELL’ALTOSALENTO E DINTORNI  weekend  12 e 13 Novembre 2016

Sabato 12 Novembre ore 10:00 - Escursione nella meravigliosa Gravina di Riggio a Grottaglie
Domenica 13 Novembre ore 10:00 - Escursione tra ulivi, masserie, frantoi e villaggi rupestri ad Ostuni
Domenica 13 Novembre ore 15:00 - Escursione verso la Grotta dei Millenari
Approfondimenti:  www.millenaridipuglia.it

 

CASTAGNATA A VILLA CASTELLI - Sabato 26 novembre 2016 dalle 20.00 in piazza Municipio. Castagne, pettole, buon vino e tanta musica popolare con  pizziche, tarantelle e canti popolari.

 

FESTA DEL VINO NOVELLO E DEI VINI DA VITIGNI AUTOCTONI - Sabato 26 e domenica 27 novembre 2016 nel centro storico di Locorotondo un percorso alla riscoperta dei sapori e della cultura della Valle d’Itria con degustazione di vini, gnumeredde suffuchete, pettole e frittelle.

 

ESCURSIONI NATURA NELL'ALTOSALENTO E DINTORNI weekend 26-27 novembre 2016

IN BICI TRA BOSCHI E MASSERIE - Sabato 26 Novembre 2016 - Ciclotrekking lungo le meraviglie della Riserva Bosco delle Pianelle, tra masserie storiche, trulli, neviere, querce monumentali e panorami della Murgia di sud-est.  
IL BUCO DELLA SELVA DI FASANO - Domenica 27 Novembre - Trekking lungo i sentieri delle colline boscose della Selva di Fasano tra lecci e macchia mediterranea, tra monumenti naturali e suggestivi panorami sulla costa adriatica, con visita al “Buco della Selva” creatosi dall'erosione di una roccia aggettante nel vuoto che ha preso le sembianze di un elefante che guarda con un occhio verso la Murgia e con l'altro verso il mare.
Approfondimenti: www.cooperativaserapia.it

TRA ERBE SPONTANEE E OLIVI MILLENARI DEL PARCO - Domenica 27 novembre 2016 alle ore 10,00 - Masseria il Frantoio a Ostuni
Il Parco delle Dune Costiere e la Masseria il Frantoio organizzano un’escursione tra i prati degli oliveti millenari della masseria Il Frantoio condotti con metodi biologici per scoprire le varietà di erbe spontanee eduli che la natura può regalarci. Storie, curiosità, proprietà nutritive e tradizioni popolari delle principali piante spontanee commestibili verranno narrate da esperti e appassionati conoscitori di erbe selvatiche.
Info e prenotazione escursione: 0831 330276

GLI STAGNI DELL´AREA UMIDA DI FIUME MORELLI – Domenica 27 novembre 2016 ore 9.30, Lido Morelli di Ostuni Parco delle Dune Costiere. Trekking per conoscere ed apprezzare le specie ittiche che naturalmente abitano gli stagni dell´area umida del Parco e far scoprire, attraverso il racconto dei pescatori locali, i tradizionali metodi di pesca. info@parcodunecostiere.org

TREKKING VERSO IL PONTE PIÙ ALTO DELL’ACQUEDOTTO PUGLIESE - Domenica 27 Novembre ore 10:00 sui sentieri dell’acquedotto pugliese per scoprire alcuni tra i paesaggi più incantevoli di Puglia tra Locorotondo e Alberobello per ammirare i paesaggi della Valle d’Itria e del Canale di Pirro.
ESCURSIONE NELLA MERAVIGLIOSA GRAVINA DI RIGGIO A GROTTAGLIE - Domenica 27 Novembre ore 10:00 escursione per scoprire i tanti tesori custoditi dalla gravina di Riggio: una meraviglia dal punto di vista naturalistico, paesaggistico e storico archeologico
ESCURSIONE VERSO LA GROTTA DEI MILLENARI - Domenica 27 Novembre ore 15:00 un percorso naturalistico culturale che unisce il piacere della conoscenza a quello della camminata in natura condito da un pizzico di avventura. Camminando si giungerà alla bella caverna panoramica la cui caratteristica, oltre al suggestivo colpo d’occhio che si ha al suo incontro, è quella di ammirare dall’interno l’intera piana degli ulivi secolari.
Approfondimenti:  www.millenaridipuglia.it

 

CULTURA, SPETTACOLO E … - dal 25 ottobre al 2 dicembre 2016 appuntamenti con la conoscenza, organizzati dalla Taberna Libraria di Latiano (Via Torre 11).

• Martedì 25 ottobre 2016 alle ore 19, presentazione del libro "Enzo Tortora - Lettere a Francesca", con la presenza dell’autrice Francesca Scopelliti
• Venerdì 4 novembre 2016 alle ore 19, presentazione del libro "I grandi gialli del calcio" di Francesco Ceniti.;
• Venerdì 11 novembre 2016 alle ore 20, presentazione del libro "Manuale distruzione. Dall’antichità a giovedì scorso" di Roberto Corradi
• Venerdì 18 novembre 2016 alle ore 19, presentazione del libro "Di grammatica non si muore" di Massimo Roscia ;
• Lunedì 21 novembre 2016 alle ore 19, presentazione del libro "Il sud deve morire" di Carlo Puca.
• Venerdì 2 dicembre 2016 alle ore 19:30 al Teatro Italia di Francavilla Fontana evento inaugurale di "Adotta un esordiente". Serata tra musica, cultura e spettacolo che vedrà come ospiti d’onore Bruno Ezechiele Cabassi (storico tastierista di Lucio Dalla) e Catena Fiorello, che presenterà il suo libro dal titolo "L’amore a due passi".

 

DOMENICA AI MUSEI

Domenica 4 Dicembre2016 - Ogni prima domenica del mese ingresso gratuito in tutti i luoghi della cultura statali.

BRINDISI - AREA ARCHEOLOGICA S. PIETRO DEGLI SCHIAVONI - Sita nel centro della città è attualmente conservata al di sotto del Teatro Comunale G. Verdi e rappresenta un quartiere della città romana attraversato da una strada basolata con resti di domus con pavimenti a mosaico e di impianto termale con i resti dei quartieri abitativi, dell’impianto stradale e termale (fine I sec. a.C. – età tardo antica).

FASANO/EGNAZIA - MUSEO NAZIONALE e PARCO ARCHEOLOGICO DI EGNAZIA "GIUSEPPE ANDREASSI" - Il Museo di Egnazia ripercorre i trenta secoli di storia dell’importante insediamento dell’età del bronzo e della città messapica e romana attraverso l’eccezionale ricchezza dei reperti esposti e l’apparato illustrativo di particolare suggestione.
Nel Parco Archeologico di Egnazia del periodo messapico restano le poderose mura di difesa e le necropoli, con tombe a fossa, a semicamera e monumentali tombe a camera. Della città romana si possono ammirare i resti della Via Traiana, della Basilica Civile, del Sacello delle divinità orientali, della piazza porticata, del criptoportico e delle terme. Tra gli edifici di culto cristiano, sorti tra il IV ed il VI sec. d.C. si segnalano la Basilica Episcopale con il battistero e la Basilica Meridionale, originariamente pavimentate con mosaici.

     Non molto lontano dall'Altosalento…

BARI - CASTELLO SVEVO e PALAZZO SIMI - Il Castello di Bari, storicamente attribuito a Ruggero il Normanno, è stato eretto nel 1131; ma si deve a Federico II di Svevia negli anni compresi tra il 1233 ed il 1240 il recupero del castello. Nel '500 per opera degli Aragonesi fu costruita la cinta bastionata e sistemato il cortile centrale, con la scalinata a doppia rampa.
Palazzo Simi, nel centro storico di Bari, è una casa palatiata di epoca rinascimentale che suggella una fitta e serrata stratificazione archeologica sia verticale che orizzontale.

LECCE - FRANTOI IPOGEI DI PALAZZO GRANAFEI - Il frantoio oleario, ubicato sotto il palazzo Granafei, rappresenta un esempio significativo dei settecenteschi stabilimenti di produzione dell'olio. E' attrezzato di presse olearie, di una macina del secolo XVII e di altri attrezzi adatti alla lavorazione delle olive.

MATERA - MUSEO NAZIONALE "DOMENICO RIDOLA" e MUSEO NAZIONALE D'ARTE MEDIEVALE E MODERNA DELLA BASILICATA - Il Museo Ridola presenta le importanti testimonianze archeologiche rinvenute nel comprensorio di Matera.
Il Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata ha sede in Palazzo Lanfranchi a ridosso del Sasso Caveoso. Il percorso espositivo del Museo si articola in tre sezioni: Arte Sacra, Collezionismo e Arte Contemporanea.

METAPONTO (MT) - MUSEO ARCHEOLOGICO, PARCO ARCHEOLOGICO e TEMPIO DELLE TAVOLE PALATINE - Il Museo presenta la ricostruzione del quadro archeologico del territorio metapontino, dalla Preistoria sino al periodo tardo antico. L'area archeologica ospita i monumentali resti della città di Metapontum, fondata dagli Achei durante la seconda metà del VII sec. a.C. I resti del tempio sono composti da 15 colonne con 20 scanalature e capitelli di ordine dorico.

POLICORO (MT) - PARCO ARCHEOLOGICO DI HERACLEA E MUSEO NAZIONALE DELLA SIRITIDE - L'area archeologica comprende l’acropoli della città di Herakleia, fondata nel 433/32 a.C e le aree sacre dedicate al culto di Dioniso e di Demetra. Il Museo presentata alcuni dei rinvenimenti più significativi relativi alle due città greche di Siris e di Herakleia e ai centri indigeni dell'entroterra.

TARANTO - MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE - Il museo, tra i più importanti d’Italia, conserva una delle più grandi collezioni di manufatti dell'epoca della Magna Grecia tra cui i famosi “Ori di Taranto” . Il percorso espositivo, illustra la storia di Taranto e del suo territorio dalla Preistoria all’Alto Medioevo; Taranto l’antica Taras fondata dagli Spartani, fu una delle più antiche e importanti colonie della Magna Grecia

 

PETTOLATA IN PIAZZA a Latiano, Giovedì 8 Dicembre dalle ore 18, in piazza Umberto I

La manifestazione si propone di deliziare i palati con gustose pettole e per tutta la serata, la piazza vedrà la partecipazione de La Città di Babbo Natale con giochi per bambini, il Mercato di Campagna Amica con vendita di prodotti a km 0, il Mercatino dell'Artigianato e musiche della tradizione popolare.

 

TERRA MADRE DAY - PARCO DELLE DUNE COSTIERE

Domenica 11 dicembre alle 9,30 come ogni anno in occasione del TERRA MADRE DAY si svolgerà la visita guidata dell’antico impianto di acquacoltura di Fiume Morelli nel cuore del Parco Dune Costiere, dove ancora oggi si pratica una pesca tradizionale dei pregiati cefali dorati e delle anguille, per conoscere la pesca sostenibile ed i valori autentici dei prodotti locali. Importante é la promozione e la conoscenza del cibo locale, le produzioni e gli alimenti dimenticati o a rischio di scomparsa e i metodi di consumo sostenibili. Info e prenotazioni per visita guidata gratuita 347 0042961/ 320 6251107

 

ZUCCHERO & CANNELLA dall’8 all’11 dicembre nel centro storico di Ostuni.

Evento culturale ed enogastronomico che sposa arte e divertimento con degustazioni, iniziative e spettacoli per tutte le età e che fa da prologo al Mercatino Natalizio in programma sino al 31 dicembre nella Città Bianca. In un unico spazio si incontrano artigianato, food & drink, musica e teatro di strada, animazione per bambini e laboratori, in un clima di grande festa e partecipazione.

 

SANTA CLAUS EUROPE CASTLE - dal 7 all’11 dicembre 2016 a Francavilla Fontana.

Quest’anno Santa Claus avrà la sua residenza a Francavilla Fontana nell’incantevole Palazzo Imperiali.  All’interno del Castello Imperiali ad accogliere i bambini ci sarà il vero Santa Claus, quello della televisione. Tante le attrazioni come la neve artificiale all’interno ed all’esterno del castello o il suggestivo sistema di illuminazione dentro e fuori che cambierà colore tutte le sere.
Nel meraviglioso Centro Storico di Francavilla i mercatini di Natale e lo street food natalizio. Ci sarà anche una strada della cioccolata, con una stecca di 25 metri che sarà possibile acquistare con gli “scudi”, una moneta valida solo nel Regno di Santa Claus.

 

ESCURSIONI NELL'ALTOSALENTO

Sabato 17 Dicembre 2016 ore 10:00 ESCURSIONE NELLA GRAVINA DI RIGGIO DI GROTTAGLIE - Dopo piogge abbondanti è possibile ammirare l’unica cascata presente in Puglia che raccoglie l’acqua dalla collina in una piccola piscina naturale dove gli anfibi possono trovare un luogo dove riprodursi. Una suggestione che la natura ci offre insieme al bellissimo panorama di cui si gode dalla grotta della Farmacia caratterizzata da numerose nicchie nella parete rocciosa.  Info 373.5293970

Sabato 17 Dicembre 2016 ore 9.30 IL VALLONE DELL'INFERNO - Uno degli angoli più affascinanti del territorio martinese, tra boschi, grotte e masserie. Il percorso prenderà avvio da Masseria Tagliente, splendida masseria dall'elegante prospetto ottocentesco che domina la piana tarantina. Proseguirà lungo sentieri e mulattiere della transumanza che si inoltrano nel bosco che ammanta il selvaggio Vallone dell'Inferno. Incontreremo i cavalli murgesi al pascolo ed esploreremo la misteriosa grotta delle Cento Camere, ricca di bianche concrezioni. Info 366 5999514

Sabato 17 Dicembre 2016 ore 9,30 SUI PONTI DELL'ACQUEDOTTO PUGLIESE - Il trekking partirà dalla chiesetta rurale di Cocolicchio, frazione collinare tra le più suggestive e ricche di storia di Fasano. Camminando tra piccoli sentieri e antichi tratturi, tra fragni e roverelle monumentali, giungeremo al canale principale dell'Acquedotto Pugliese. Di certo il luogo più "magico" è il Ponte di Cecca: un panorama mozzafiato sul patchwork agrario del Canale di Pirro, una decina di campate straordinarie per altezza e ingegneria. Info 328 6474719

Domenica 18 dicembre 2016 ore 10:00  ESCURSIONE IN VALLE D’ITRIA LUNGO I SENTIERI DELL’ACQUEDOTTO -  L’acquedotto pugliese, oltre ad essere la più grande opera idraulica d’Europa, con la sua strada di servizio e i suoi sentieri offre anche l’opportunità di ammirare i paesaggi più belli della Valle d’Itria immersa tra oliveti, vigneti e antichi trulli.  Un percorso lungo uno dei tratti del famoso acquedotto pugliese presente al confine tra i comuni di Ostuni, Cisternino e Martina Franca per poi percorrere sentieri tra le piccole contrade. Al rientro ci sarà la possibilità di fermarsi a pranzo tutti insieme nell’incantevole Masseria Cantone.  Info 373.5293970

Domenica 18 dicembre ore 15:00 ESCURSIONE VERSO LA GROTTA DEI MILLENARI AD OSTUNI - Un itinerario per ammirare l’infinita bellezza del paesaggio della piana degli ulivi vista dall’alto e respirare l’aria e i profumi della natura incontaminata. L’itinerario è un percorso naturalistico culturale che unisce il piacere della conoscenza a quello della camminata in natura condito da un pizzico di avventura. Camminando si giungerà alla bella caverna panoramica la cui caratteristica, oltre al suggestivo colpo d’occhio che si ha al suo incontro, è quella di ammirare dall’interno l’intera piana degli ulivi secolari. Info 373.5293970

 

IL VILLAGGIO DEGLI ELFI – sabato 17 e domenica 18 dicembre 2016 a Latiano in Piazza Umberto I e al Palazzo Imperiali.

Spettacoli, giocoleria comica e arrivo di Babbo natale in slitta Domenica alle 19,00. Durante l’ evento gli Elfi accompagneranno i visitatori nelle loro casette facendo degustare i dolci natalizi e le pettole.

 

NATALE A SAN BIAGIO - il giorno della vigilia, 24 dicembre, alle ore 19,00 Santa Messa in grotta a seguire la Natività nel villaggio rupestre di San Biagio (in agro di San Vito dei N.)

 

LE MERAVIGLIE DEL MARE DI INVERNO - 27 dicembre 2016, ore 9.30 escursione nel Parco Naturale Dune Costiere alla scoperta dei suoi paesaggi ed ecosistemi, dal mare alle zone umide

Partiremo dalla Torre costiera di S. Leonardo, ricca di storia e di fascino, e ci dirigeremo a nord, lungo la spiaggia. Avremo a guidarci lo svettante faro littorio di Torre Canne che, inconfondibile, segna il confine settentrionale del Parco delle Dune Costiere. A destra il mare con i suoi colori e odori d´autunno ci darà spunto per magnifici scatti fotografici; a sinistra, invece, sulle dune di sabbia finissima, riconosceremo ginepri secolari, profumati lentischi e mirti, pungenti giunchi, gigli di mare e salsapariglia a volontà, finchè non raggiungeremo Fiume Morelli, piccola zona umida originatasi per affioramento di un fiume carsico sotterraneo. Esploreremo la peschiera e conosceremo gli antichi metodi di pesca al cefalo e all´anguilla che qui si praticavano. E percorreremo l´intero corso del fiume, 800 metri appena che, però, ne fanno uno dei fiumi più lunghi del Salento! E sulla spiaggia riconosceremo le tante tracce che lasciano gli abitanti del mare: ossi di seppia, uova di squalo, poseidonia, alghe dalle forme bizzarre, monetine di mare. E poi la sabbia nera... Scopriremo dove si origina. info@cooperativaserapia.it  - 366 5999514

 

LA PIAZZA DI NATALE - Tutti i weekend e festivi di Dicembre a partire da giorno 3 e sino al 27 nel centro storico di Ceglie Messapica. Food - Musica - Artigianato - Beneficenza - Prodotti tipici - Casetta di Babbo Natale - Laboratori e giochi con elfi - Artisti di strada - Street band - Ballon art - Trucca bimbi e tanto altro.

 

PRESEPE VIVENTE FRA I TRULLI DI ALBEROBELLO  26, 27, 28 e 29 dicembre 2016 dalle 16,30

Una suggestiva rappresentazione nell'antico rione a trulli "Aia Piccola" di Alberobello. Oltre 200 personaggi ambientano con fervore ed entusiasmo episodi biblici in questo teatro di  grande valore paesaggistico. Un museo/teatro interattivo in cui i  figuranti con i visitatori, divenuti personaggi anch’essi, si muovono in un Alberobello di fine ‘800, lungo un percorso di vicoli e viuzze illuminati da torce e lumi a petrolio.

 

FINE ANNO A TORRE GUACETO, SALUTO AL MARE  Una passeggiata lungo il mare, alla scoperta dei segreti nascosti nella sabbia e tra le foglie.

Un momento da regalarsi per respirare aria buona prima di svoltare al nuovo anno, con un brindisi finale ai piedi della Torre di Guaceto, che da sempre guarda il mare. Escursione semplice, della durata di circa 2 ore e mezzo, con aperitivo a base di prodotti del Parco in Torre. L’appuntamento è fissato per il 31 dicembre 2016 ore 9.30 ed il rientro previsto per le 12.30 circa presso il centro visite. Per info e prenotazioni: 331/9277579

 

CAPODANNO IN PIAZZA

A Brindisi dalle 22,00 in piazzetta Giustino Durano musica anni 70/80/90 e concerto della cantautrice Neja.

A Ceglie dalle 22,30 dj set, Spaghetti Brothers in concerto e alla mezzanotte fuochi d'artificio.

A Grottaglie dalle 22,00 Municipale Balcanica in Piazza Regina Margherita

A Oria dalle 22,00 in piazza Lorch dj set con Radio Norba, Radio Punto Sud  e special guest live il rapper Moreno

A Ostuni suggestioni viennesi in piazza della Libertà,con il dj set di Peter Kruder e con un videomapping ispirato a Metropolis.

 

 

 

DOMENICA AI MUSEI

Domenica 1° Gennaio 2017 - Ogni prima domenica del mese ingresso gratuito in tutti i luoghi della cultura statali.

BRINDISI - AREA ARCHEOLOGICA S. PIETRO DEGLI SCHIAVONI - Sita nel centro della città è attualmente conservata al di sotto del Teatro Comunale G. Verdi e rappresenta un quartiere della città romana attraversato da una strada basolata con resti di domus con pavimenti a mosaico e di impianto termale con i resti dei quartieri abitativi, dell’impianto stradale e termale (fine I sec. a.C. – età tardo antica).

FASANO/EGNAZIA - MUSEO NAZIONALE e PARCO ARCHEOLOGICO DI EGNAZIA "GIUSEPPE ANDREASSI" - Il Museo di Egnazia ripercorre i trenta secoli di storia dell’importante insediamento dell’età del bronzo e della città messapica e romana attraverso l’eccezionale ricchezza dei reperti esposti e l’apparato illustrativo di particolare suggestione. 
Nel Parco Archeologico di Egnazia del periodo messapico restano le poderose mura di difesa e le necropoli, con tombe a fossa, a semicamera e monumentali tombe a camera. Della città romana si possono ammirare i resti della Via Traiana, della Basilica Civile, del Sacello delle divinità orientali, della piazza porticata, del criptoportico e delle terme. Tra gli edifici di culto cristiano, sorti tra il IV ed il VI sec. d.C. si segnalano la Basilica Episcopale con il battistero e la Basilica Meridionale, originariamente pavimentate con mosaici.

     Non molto lontano dall'Altosalento…

BARI - CASTELLO SVEVO e PALAZZO SIMI - Il Castello di Bari, storicamente attribuito a Ruggero il Normanno, è stato eretto nel 1131; ma si deve a Federico II di Svevia negli anni compresi tra il 1233 ed il 1240 il recupero del castello. Nel '500 per opera degli Aragonesi fu costruita la cinta bastionata e sistemato il cortile centrale, con la scalinata a doppia rampa. 
Palazzo Simi, nel centro storico di Bari, è una casa palatiata di epoca rinascimentale che suggella una fitta e serrata stratificazione archeologica sia verticale che orizzontale. 

COPERTINO - CASTELLO ANGIOINO - L'imponente struttura militare che appare ai nostri occhi fu realizzata nel 1540 secondo i canoni architettonico-militari imposti dalla scoperta della polvere da sparo. Lungo tutto il perimetro esterno si osservano novanta feritoie le cui cavità consentivano un facile movimento dei cannoni. Un fossato scavato nella roccia a scopo difensivo ne completa l’aspetto fortilizio. Il castello fu anche dimora signorile: lo testimonia il balcone rinascimentale con balaustra traforata, nonché il sontuoso portale.

MATERA - MUSEO NAZIONALE "DOMENICO RIDOLA" e MUSEO NAZIONALE D'ARTE MEDIEVALE E MODERNA DELLA BASILICATA - Il Museo Ridola presenta le importanti testimonianze archeologiche rinvenute nel comprensorio di Matera. 
Il Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata ha sede in Palazzo Lanfranchi a ridosso del Sasso Caveoso. Il percorso espositivo del Museo si articola in tre sezioni: Arte Sacra, Collezionismo e Arte Contemporanea.

METAPONTO (MT) - MUSEO ARCHEOLOGICO, PARCO ARCHEOLOGICO e TEMPIO DELLE TAVOLE PALATINE - Il Museo presenta la ricostruzione del quadro archeologico del territorio metapontino, dalla Preistoria sino al periodo tardo antico. L'area archeologica ospita i monumentali resti della città di Metapontum, fondata dagli Achei durante la seconda metà del VII sec. a.C. I resti del tempio sono composti da 15 colonne con 20 scanalature e capitelli di ordine dorico.

POLICORO (MT) - PARCO ARCHEOLOGICO DI HERACLEA E MUSEO NAZIONALE DELLA SIRITIDE - L'area archeologica comprende l’acropoli della città di Herakleia, fondata nel 433/32 a.C e le aree sacre dedicate al culto di Dioniso e di Demetra. Il Museo presentata alcuni dei rinvenimenti più significativi relativi alle due città greche di Siris e di Herakleia e ai centri indigeni dell'entroterra.

TARANTO - MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE - Il museo, tra i più importanti d’Italia, conserva una delle più grandi collezioni di manufatti dell'epoca della Magna Grecia tra cui i famosi “Ori di Taranto” . Il percorso espositivo, illustra la storia di Taranto e del suo territorio dalla Preistoria all’Alto Medioevo; Taranto l’antica Taras fondata dagli Spartani, fu una delle più antiche e importanti colonie della Magna Grecia

 

 

TREKKING DI CAPODANNO - 1 gennaio 2017,  ore 10.00 escursione per festeggiare il nuovo anno in natura, tra olivi monumentali, pascoli, campi di grano, piccoli canyon, dune di sabbia finissima e spiaggia attraverso i paesaggi del Parco Dune Costiere.

 

Ci avvieremo da Masseria Li Santuri, masseria seicentesca immersa nella piana degli olivi monumentali e ci dirigeremo verso il mare. Ammireremo i tronchi straordinariamente contorti e fessurati degli olivi secolari e millenari, ci immergeremo nel verde tenero dei campi di grano e dei pascoli dove brucano le rare pecore della razza Moscia Leccese, percorreremo Lama Torre Bianca con una suggestiva masseria sul ciglio del canyon e con un villaggio medievale scavato nella tenera roccia, tra i profumi intensi del timo arbustivo e del mirto, fino a raggiungere il mare. Visiteremo gli stagni retrodunali di Fiume Morelli, dove insiste un antico impianto di pesca al cefalo e all´anguilla, faremo la conoscenza delle piante che crescono sulle dune e dei ginepri secolari. info@cooperativaserapia.it  366 5999514

 

 

TUFFO DI CAPODANNO - 1 gennaio 2017 alle 10 presso “La Conca” sulla litoranea Nord di Brindisi - zona Sciaia.

Una iniziativa quella del “Tuffo di Capodanno” che ha inserito di diritto il capoluogo Adriatico nell’elenco delle città mondiali che festeggiano in maniera eccentrica il primo giorno dell’anno nuovo, una tra le poche a prevedere in ogni edizione la raccolta di fondi da devolvere totalmente in beneficenza.

 

I TESORI DI LOCOROTONDO - 2 Gennaio 2017 ore 9,30

Partendo dalla villa comunale e percorrendo viuzze e tratturi, ci immergeremo nella campagna della Valle d'Itria, punteggiata da trulli fiabeschi, fino a raggiungere Contrada Serra, da cui si gode di un paesaggio mozzafiato. Conosceremo gli usi, le tradizioni e il saper fare della popolazione locale, visitando orti e frutteti curati con fierezza e dedizione dai contadini. Una volta ritornati nel centro urbano, risalendo la scalinata San Michele Arcangelo e di via dei Templari, tra i terrazzamenti a vigna e rose, degusteremo un calice di vino bianco DOC presso La Bottega di Alfredo, e visiteremo la splendida, seppur poco nota, chiesetta seicentesca di San Nicola. Info 366 5999514

 

ZAMPOGNARI NEL BOSCO DELLE PIANELLE -  3 Gennaio 2017 ore 10,00

Passeggiata nel Bosco delle Pianelle accompagnati dai suggestivi suoni della zampogna e delle musiche popolari tradizionali. Percorreremo antichi tratturi della transumanza che conducevano dalla collina alla marina tarantina attraversando il bosco. Suggestive strade cinte da muretti a secco su cui crescono rigogliosi muschi e delicate felci, nell'avvolgente atmosfera del bosco tra lecci, corbezzoli e bacche rosse di pungitopo. Sosteremo nello jazzo Lamacupa per conoscere gli zampognari, la zampogna e la tradizione delle pastorali nel periodo di Natale, e la relazione storica e culturale con il fenomeno della transumanza che in passato muoveva migliaia di pecore dagli Abruzzi alla Puglia per lo svernamento. I legni utilizzati per costruirla e come si suona la zampogna, i brani e i balli tradizionali dei pastori. Info 366 5999514 

 

LIGHTS CHRISTMAS AD ALBEROBELLO - dal 6 dicembre 2016 al 9 gennaio 2017 la magia dei trulli illuminati da luci multicolori

L’inaugurazione ufficiale del Lights Christmas è prevista per il 6 dicembre 2016, ricorrenza importante per il Comune di Alberobello che celebra i 20 anni del riconoscimento UNESCO. Una manifestazione che accenderà di colori, suoni e luci la città di Alberobello. Il Lights of Christmas Alberobello sarà una splendida occasione per rivedere la vivace e creativa Capitale dei Trulli completamente illuminata. Le illuminazioni cominceranno dal Trullo Sovrano, percorreranno la centralissima Corso Vittorio Emanuele, proseguiranno in Piazza del Popolo, scenderanno in Largo Martellotta per poi attraversare il Rione Monti e risalire fino alla Chiesa di Sant’Antonio. Tre giornate saranno dedicate al Giro D’Italia (che approda ad Alberobello il 12 maggio 2017), con il “total pink”, cioè luci che trasformeranno i trulli in un inno al giro rosa.

 

MUSEO VIVENTE DEL TRULLO AD ALBEROBELLO - dalle 10,00 alle 16,30 nei giorni: 9 10 e 11 dicembre, 17 e 18 dicembre, 1° gennaio,  7 e 8 gennaio.

Un suggestivo museo a cielo aperto in cui gli abitanti di oggi vestono i panni di quelli di due secoli fa, offrendo lì opportunità di immedesimarsi nella loro vita e nelle loro attività. Il Rione Aia Piccola della città di Alberobello, Patrimonio Unesco, è un piccolo borgo incontaminato, caratterizzato dalla presenza di numerosi Trulli utili a riprodurre botteghe e ambienti domestici, corredati da utensili e attrezzi originali. E’ il luogo perfetto per far rivivere l’antica atmosfera della vita quotidiana degli inizi dell’Ottocento dove delle guide/attori interpretano gli artigiani, i contadini, le donne, i bambini, i venditori che, con gesti antichi e nei costumi del tempo, introducono il visitatore nella storia e nel contesto di quel tempo. Lo sfondo naturale e per questo affascinante ed unico dei Trulli rende ancora più speciale la già incantevole rivisitazione dei saperi e dei sapori del passato.

 

MOSTRA NAZIONALE DEI PRESEPI TRADIZIONALI ED ARTISTICI - Museo del Territorio ad Alberobello dal 17 dicembre 2016 al 6 gennaio 2017

All’interno del complesso museale composto da 15 trulli comunicanti, esposte oltre sessanta opere presepiali provenienti da diverse regioni d’Italia. L’allestimento è suddiviso in 3 sezioni: la sezione tradizionale, che comprende tutte quelle opere che rappresentano la Natività in maniera canonica; la sezione artistica che, invece, riguarda quelle opere che ripropongono la Natività in forme e materiali differenti o innovativi; infine la collezione privata che comprende quelle opere presepiali che nel corso degli anni precedenti sono state donate all’associazione.

 

LA VIA DEI PRESEPI un itinerario di presepi nel centro storico di Fasano e nell’intero territorio comunale

Nelle giornate 17, 18, 26, 27 dicembre 2016, 1 e 6 gennaio 2017 disponibile anche un tour pomeridiano con bus navetta gratuiti e guida turistica per raggiungere i vari siti ambientali e culturali in cui sono stati realizzati allestimenti di Natività. Info e prenotazioni ai n. 080.4394171 - 080.4394182. Il tour fasanese riguarda un percorso che comprende visite ai presepi allestiti nel parco rupestre di Lama d’Antico (originale presepe di luci ed ombre), nel dolmen di Montalbano, nel Faro di Torre Canne, nel santuario di Pozzo Faceto, nella Grotta di Laureto e nella Lama del Trappeto per il Presepe Vivente di Pezze di Greco.

 

PRESEPE AL DOLMEN DI MONTALBANO DI FASANO 17, 18, 26, 27 dicembre e 1 e 6 gennaio 2017

Una suggestiva Natività al Dolmen di Montalbano, monumento simbolo del Parco delle Dune Costiere e della piana degli olivi monumentali di Ostuni e Fasano. Il monumento, presumibilmente eretto nell’età del bronzo (tra il 2000 e il 1500 avanti Cristo), è una importante testimonianza della “civiltà megalitica”. Sulla funzione del monumento sono state formulate diverse ipotesi, la più accreditata pare quella che conferisce al Dolmen il valore di altare sacrificale. Per alcuni studiosi. i dolmen (letteralmente “tavole di pietra”, dal bretone dol = tavola e men = pietra) erano invece rudimentali, ma imponenti, costruzioni sepolcrali. In questo senso il dolmen di Montalbano rappresenterebbe una delle prime testimonianze del culto dei morti nell'intera area circostante. Il megalite preistorico di Montalbano è noto anche con la denominazione "Tavola dei Paladini".

 

PRESEPE DI LUCI ED OMBRE A LAMA D'ANTICO DI FASANO - 17, 18, 26, 27 dicembre, 1 e 6 gennaio 2017

Il Parco Rupestre Lama D’Antico ospita uno dei più suggestivi insediamenti rupestri della Puglia; all’interno di esso è possibile esplorare le diverse strutture che dovevano far parte del villaggio (X-XVI secolo d.C.): l’imponente chiesa scavata nella roccia, le grotte abitazioni e quelle legate al lavoro. Nell’area del Parco rientrano anche le incantevoli chiesette rupestri di San Lorenzo e San Giovanni dalle splendide e vivaci decorazioni pittoriche. L’intero percorso si svolge all’interno di un incantevole paesaggio naturale animato da uliveti e profondamente immerso nella macchia mediterranea.

 

NATALE A COCOLICCHIO - visite al presepe 24, 25, 26 dicembre, 1 e 5 gennaio 2017 dalle 18,30 alle 22,00

Per poter respirare le atmosfere natalizie lontano dalle contaminazioni dei centri cittadini, il borgo di Cocolicchio,  frazioncina collinare di Fasano, potrebbe essere l’ideale; ad attendervi ci sarà: il tipico villaggio illuminato a festa, la sua chiesetta, la quiete invernale, il presepe della civiltà contadina tra i trulli e leccornie autentiche.

 

STELLA E PRESEPE DI LAURETO - visite al presepe nei giorni 24-25-26 dicembre 2016 e 1-5-6 gennaio 2017 dalle 17,00 alle 21,30.

Il 13 dicembre accensione della grande stella luminosa sul Monte Rivolta a Laureto di Fasano. La cometa, visibile a chilometri di distanza, è disegnata da migliaia di lampadine che, opportunamente posizionate, conferiscono alla collina il caratteristico aspetto. Al centro della stella, e questo rende unica l’iniziativa, si apre una vera grotta che si addenta nella collina per diverse decine di metri; è in questo ambiente suggestivo che viene allestito un presepe con statue di grandi dimensioni e con attrezzi tipici della civiltà contadina di fine ‘800/inizio ‘900.

 

PRESEPE VIVENTE DI PEZZE DI GRECO dalle ore 16.00 alle ore 21.00 nei giorni 26 - 27 dicembre 2016, 1 - 6 - 7 - 8 gennaio 2017

La Rappresentazione della Natività del Signore, si svolge nella località "Lama del Trappeto", vicino al paese di Pezze di Greco (Fasano). Un posto suggestivo di grotte e caverne, un tempo anfratti abitativi, circondato da ulivi secolari. Qui vengono allestite scene di vita contadina di fine Ottocento e inizio Novecento. Antichi mestieri, semplicità e sobrietà, laboriosità e sana allegria, sono chiari richiami di una cultura e di una civiltà, che costituisce la radice storica del tessuto sociale del nostro Sud. Richiami che immergono i visitatori in un ambiente naturale e umano vicino a quello di Betlemme.

 

PRESEPE VIVENTE DI LATIANO il 26 dicembre 2016 e il 6 gennaio 2017  dalle ore 18,00

Cornice dell’evento il suggestivo Palazzo Imperiali sito in Piazza Umberto I. Circa un centinaio di figuranti daranno vita al tradizionale presepe riprodotto nell’atrio e lungo il perimetro del castello, con botteghe artigiane e la riproposizione di antichi mestieri tra cui: lu conzalimmi, lu scarparu, lu firraru, lu cannizzaru e lu panararu e una sezione di lavori femminili. Ogni scenografia è il preludio della rappresentazione finale: la Natività. Questo contesto sarà occasione per deliziarsi con pietanze tipiche, lasciandosi trasportare dal ritmo avvolgente della musica popolare e natalizia.

 

PRESEPE VIVENTE DI CASALINI  26, 30 Dicembre, 1, 5 e 6 Gennaio 2017

Il presepe vivente di Casalini di Cisternino si tiene presso Contrada Panza, antico villaggio rurale, dove si possono riscoprire antichi trulli, lamie, vecchie cantine, stalle e grotte.
Il Presepe Vivente mira alla riscoperta delle tradizioni di una volta e al recupero dei valori legati alla natività di Gesù. La particolarità dell’iniziativa consiste nell’unire le esperienze degli adulti e degli anziani alla vivacità e dinamicità dei ragazzi e bambini.

 

PRESEPE VIVENTE BIBLICO DI OSTUNI 26 dicembre e 6 gennaio 2017 alle ore 17,00 nel centro storico con ingresso da via Cattedrale

Il percorso ha inizio con la profezia della venuta di Gesù, dei profeti Isaia e Michea che predissero lo straordinario evento della nascita di Gesù che cambiò la storia dell’umanità. A questo segue la proiezione di un video molto suggestivo che geograficamente riconduce il visitatore al territorio dell’antica Giudea. Continuando il visitatore sarà coinvolto nella pratica del Censimento, che l’imperatore Augusto indisse nelle varie province dell’impero per determinare la ricchezza e la tassazione del territorio. Nel corso del tragitto si susseguiranno la Castra Urbana, i vari mestieri e artigiani che popolavano le vie delle città sotto il dominio romano.

 

PRESEPE VIVENTE IN VALLE D'ITRIA il 26-30 dicembre 2016 e 6-7-8 gennaio 2017.

Nel rurale paesaggio della Masseria Mangiato, sita tra Martina Franca e Alberobello; fabbri, falegnami e ricamatrici riporteranno in auge la storia contadina fatta di ritmi lenti e calmi in cui la fede trovava sempre un posto nelle fatiche quotidiane. La manifestazione è l’opportunità per far apprezzare al pubblico la parte agreste della Valle d’Itria e la sua cultura natalizia fatta di cose semplici e unici sapori.

 

PRESEPE VIVENTE IN MASSERIA A CEGLIE  presso la Masseria Abate Nicola Piccolo fra Ceglie e Villa Castelli

Il presepe vivente sarà rappresentato in due serate: il 30 Dicembre alle ore 20.00 ci sarà la Nascita di Gesù Bambino ed il 6 Gennaio 2017, con inizio alle ore 17.00, ci sarà l'arrivo dei Re Magi che avverrà alle ore 19.30. Degustazione di pettole e prodotti cegliesi.

 

PRESEPE VIVENTE DI FAGGIANO dalle ore 17,00 alle ore 21,30 nei giorni 25 - 26 dicembre 2016, 1 - 4 - 6 gennaio 2017

Alla periferia del piccolo paese del tarantino, sul fianco di una collina, in un incantevole sito rupestre, avvolti da un'atmosfera di suggestione e mistero rivive la nascita del Bambin Gesù. Lungo il percorso tra ruscelli, laghetti e cascate, diverse e particolari ambientazioni.

 

PRESEPE VIVENTE DI TRICASE - 25, 26, 28, 30 dicembre 2016 e 1, 3, 4, 6 gennaio 2017, dalle ore 17:00 alle ore 20:30

Nel Salento più a Sud vicino al Capo di Santa Maria di Leuca,  sulla collina di Monte Orco a Tricase, 35.000 lampadine luccicanti fanno da preludio alla rappresentazione vivente del racconto della nascita di Gesù. Tutti i personaggi ritratti nelle narrazioni evangeliche sono interpretati e messi in scena dalla gente del posto nelle rappresentazioni dei più antichi mestieri salentini. Il Presepe Vivente di Tricase non è solo rievocazione folklorista del territorio, bensì riproduzione scrupolosa di ambientazioni storiche romane, con la reggia di Erode, la casa dei romani e la sinagoga con i soldati in costume.

 

PRESEPE VIVENTE FRA I SASSI DI MATERA - 8, 9, 10, 11, 17 e 18 dicembre 2016 - 6, 7, 8 gennaio 2017

A poco più di un'ora dall'Altosalento ecco la città dei Sassi che nel periodo natalizio si trasforma nella Galilea di duemila anni fa. Già scenario prediletto per lungometraggi ispirati alla vita di Gesù come “Il Vangelo Secondo Matteo” di Pierpaolo Pasolini, “The Passion” di Mel Gibson, e biblici come il remake di “Ben- Hur” di William Wyler, la città millenaria scavata nella roccia si presta come set naturale per le scene del Presepe Vivente.
Le otto scene dell’evento (l’Annunciazione, il Mercato, il Sinedrio, la Corte di Erode, l’Accampamento Romano, la Domus Romana con il Rito del Matrimonio, i Pastori e Contadini ed infine la Natività con i Re Magi) daranno vita ad una emozionante rappresentazione Sacra Teatrale itinerante lungo i vicinati del Sasso Caveoso. Le location rievocheranno i Kolossal su citati con gli arredi originali.

 

GRANDE PRESEPE ARTISTICO POLISCENICO DI SALICE SALENTINO - dal 7 dicembre al 6 gennaio con orario 16.30-20.30 / 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio aperto anche di mattina con orario 10.00-12.30.

Vicina all'Altosalento, nella pianura salentina a venti chilometri da Lecce, "la cittadina del vino" di Salice Salentino ospita un'area Presepiale di 130 mq con trenta meravigliosi scenari in stile orientale, realizzati in cartapesta, che rievocano i Vangeli.  Ogni scenario è costituito da didascalie esplicative sull’episodio evangelico, le strutture artistiche e i personaggi biblici. Il presepe rispecchia fedelmente l'ambiente della Palestina dei tempi di Gesù con i suggestivi paesaggi delle località bibliche fra cui: Nazareth, Betlemme, Valle del Giordano, Gerusalemme. Lo spettacolare sistema luminoso, che alterna le fasi diurne e notturne, imita alla perfezione la magica atmosfera di una notte stellare fra i paesaggi dell' antica Palestina.

 

PRESEPE NELL'AREA ARCHEOLOGICA SAN PIETRO DEGLI SCHIAVONI - 17, 18, 23, 24, 29, 30, 31 dicembre, 1 e 6 gennaio 2017

Un grande presepe, con statue in cartapesta a grandezza naturale inserito nello scenario degli scavi romani sotto il teatro Verdi nel centro di Brindisi

 

MOSTRA DEL PRESEPE DI GROTTAGLIE – dall’8 dicembre 2016 all’ 8 gennaio nel Quartiere nelle Ceramiche 

A Grottaglie i Presepi nel Presepio Naturale dell’antico Quartiere delle Ceramiche. La rassegna espositiva, quale interpretazione del presepe tra tradizione ed innovazione, vede la partecipazione di artisti ceramisti provenienti da tutta Italia. Il visitatore potrà inoltre conoscere ed apprezzare le oltre 50 botteghe ceramiche collocate in antichi ambienti ipogei, dove si potrà assistere alla diverse fasi di lavorazione dei manufatti della tradizione grottagliese. 

 

CASTELLO DI PRESEPI - nel Castello Di Mesagne dall’8 dicembre 2016 e per tutto il periodo natalizio, campionaria dedicata alle più belle e suggestive raffigurazioni artigianali della Natività.

 

PRESEPE ARTISTICO A SAN VITO DEI NORMANNI - dal 13 dicembre al 6 gennaio 2017 nella centralissima chiesa di San Giovanni, la tradizionale mostra del grande ed artistico presepe. Nella stessa chiesa la mostra dei manufatti aperta fino al 23 dicembre.

 

UN TUFFO NEL PASSATO - Un percorso di visite guidate gratuite, alla scoperta della Città Storica e delle aree di interesse storico/culturale di Oria, tutte le domeniche con inizio dal 18/12 al 06/01/2017, dalle ore 15.30 alle 19.00.

Raduno e partenza in Piazza Manfredi - Palazzo Sedile , attraverso il seguente itinerario:
- Area Acheologica di Piazza Lorch
- Cattedrale - Cripta delle Mummie
- Parco Montalbano - (scavi del IV-III secolo a. C. - X-XII secolo d.C.).
- Quartiere Ebraico
Info 0831 846539 / 3384620944

 

MERCATINI DI NATALE

Brindisi: da sabato 3 dicembre 2016 a venerdì 6 gennaio 2017, in piazza Vittoria con casette in legno per prodotti di gastronomia, artigianato e tradizioni natalizie, con la presenza di artisti di strada e altre iniziative collaterali.

Ceglie Messapica: dal 3 dicembre al 27 dicembre in tutti i weekend ed i giorni festivi in via San Rocco, piazza Sant'Antonio e piazza Plebiscito. Food e prodotti tipici; casetta di Babbo Natale e casetta degli Elfi

Mesagne: Tradizione e Magia dall'8 dicembre 2016 all'8 gennaio in piazza De' Commestibili - Artigianato, decorazioni, handmade, idee regalo, tipicità spettacolo.  

Ostuni: in Piazza della Libertà dal 18 al 23 dicembre. Sotto il grande albero oggettistica, decorazioni, presepi, bambole fatte a mano, giocattoli, gessetti profumati e ancora stand gastronomici con una vasta gamma di prodotti e specialità locali come frittelle, cioccolato, torroni, panettoni, salumi e formaggi.

 

IL VILLAGGIO DI BABBO NATALE - dal 7 dicembre al 6 gennaio a Martina Franca.

Animazioni per bambini, un mercatino natalizio nelle baite in legno bianco, la pista di pattinaggio di ghiaccio, mostre di presepi, concerti, animazioni ed una grande casa di Babbo Natale in piazza XX Settembre.

 

NATALE NELLE GROTTE DI CASTELLANA - dal 3 dicembre 2016 al 12 gennaio 2017 nelle viscere della terra pugliese si svolge un ricco calendario di appuntamenti che celebrano il Natale: concerti, opere teatrali, recital ed eventi religiosi.

Nell’incomparabile scenario delle Grotte di Castellana, spettacoli di artisti di primo piano della scena italiana e internazionale: GIANCARLO GIANNINI (11 dicembre) con il recital “Le parole note – viaggi e miraggi”;  DSL - DIRE STRAITS LEGACY, un progetto musicale che vede riuniti sul palco gli ex membri della storica band inglese in concerto (30 dicembre); CHRISTIAN DE SICA (7 gennaio) con il recital “Christian racconta Christian De Sica";  FRANCO BATTIATO (8 gennaio) in concerto.

 

NEVE SUI TRULLI   L'irruzione fredda attesa nei giorni dell'Epifania e a seguire, investirà in pieno l'Italia e i Balcani, portando venti rigidi e precipitazioni nevose su tutto il Medio Adriatico e il Sud, Puglia compresa. Il nostro territorio vedrà quindi tempo instabile o perturbato con diffusa nuvolosità che darà luogo a precipitazioni a prevalente carattere nevoso più frequenti e insistenti sull'Altosalento.

 

Neve e neviere nel Bosco delle Pianelle Sabato 14 Gennaio 2017 ore 9:30

Trekking d'inverno nella Riserva Naturale Bosco delle Pianelle, lungo sentieri imbiancati, masserie e antiche costruzioni rurali, uUn'escursione che avrà come protagonista la neve, dal paesaggio agli utilizzi nella tradizione ed economia del passato. Approfittando delle abbondanti nevicate che hanno interessato la Puglia in questi giorni, esploreremo il bosco in una veste nuova, pittoresca e tipicamente invernale. Passeggeremo in un'atmosfera da fiaba lungo i sentieri innevati, guidati da lecci sempreverdi, fragni color rame e i rossi frutti del pungitopo, e ci divertiremo a riconoscere le tracce degli animali selvatici sul manto nevoso.
Lasciato l'incantevole scenario del bosco, proseguiremo il nostro cammino, tra gli ampi panorami murgiani, fino alla masseria Carrucola, antico complesso risalente al XVI secolo, edificata sulla sommità di un poggio e composta da casa padronale, trulli stalla, jazzo e chiesetta ma non solo. Una imponente neviera, esposta ai freddi venti da nord, era utilizzata in passato per la raccolta della neve e la produzione del ghiaccio per usi alimentari. Una rarità tra le architetture rurali ancora visibili nel nostro territorio. Info 366 5999514.

 

FOCARA DI NOVOLI 2017 E FESTA PATRONALE DI SANT'ANTONIO ABATE

Focara è una parola dialettale salentina che significa grande falò di legna. Nel paese di Novoli, 10 chilometri a nord-ovest di Lecce, la Focara in onore del Santo Patrono Sant'Antonio Abate, è il falò più alto in tutto il Mediterraneo: 25 metri di altezza per 20 metri di diametro. La "Festa del Fuoco" di Novoli è un mix di musica, arte, folklore, tradizione ed enogastronomia.

Il 16, 17 e 18 gennaio l'evento richiama, per la sua singolarità, migliaia di visitatori e pellegrini. La notte si danza, secondo un’antica usanza, attorno alla Fòcara, il cui fuoco continuerà a bruciare per diversi giorni.

Il 16 gennaio “ACCENSIONE FOCARA” rappresenta il giorno clou della prima grande festa patronale dell'anno che si svolge nel Salento con luminarie, bancarelle, processione e gare pirotecniche. La sera, alle ore 20,00 il momento tanto atteso con il grande falò di tralci di vite che si accende in mezzo a fuochi d’artificio spettacolari e musica. Esibizione del corpo di ballo de “La notte della Taranta” “Fuecu” di Daniele Durante.  Lo spettacolo pirotecnico coniuga la forza e i colori dei fuochi d’artificio al potente ritmo del tamburello, in un affascinante performance artistica. Un’armonizzazione tra fuoco e musica ottenuta mediante speciali software, in un connubio artistico che racconta il Salento d’inverno.

Per il “FOCARA FESTIVAL” segnaliamo Vinicio Capossela il 16 ed Eugenio Bennato il 17.

 

SANT'ANTONIO ABATE IN VALLE D'ITRIA  E SAGRA DEL MAIALE

Antica festa di Ceglie Messapica riscoperta e valorizzata dall'Associazione "Amici del Borgo Antico".  L'iniziativa si propone come obiettivi primari la riscoperta di antiche tradizioni e l'ulteriore valorizzazione del centro storico della  bella cittadina messapica e medievale, anche in pieno inverno.

In largo Ognissanti nel borgo antico, viene organizzata il 22 gennaio 2017 “La sagra del maiale”, con l’accensione dei falò, la degustazione di prodotti locali e con balli e musica popolare. Durante la serata assaggi di panini farciti con salsiccia e capocollo di suino allevato a Ceglie e zuppa di maiale con verze.

*Anticamente a Ceglie la benedizione degli animali si effettuava dinanzi all’antica chiesa di Sant’Antonio Abate (X secolo). Una leggenda cegliese, racconta che i falò del Santo si accendevano per ringraziarlo di un miracolo. Sant’Antonio aveva salvato la città da un assedio apparendo dinanzi alla Porticella, una delle porte della cinta urbana, lanciando al nemico palle di fuoco.  

 

LE MERAVIGLIE DEL MARE D'INVERNO - Parco delle Dune Costiere ore 9,30 Sabato 28 Gennaio 2017

Partiremo dalla Torre costiera di S. Leonardo, ricca di storia e di fascino, e ci dirigeremo a nord, lungo la spiaggia. Avremo a guidarci lo svettante faro littorio di Torre Canne che, inconfondibile, segna il confine settentrionale del Parco delle Dune Costiere.
A destra il mare con i suoi colori e odori d'autunno ci darà spunto per magnifici scatti fotografici; a sinistra, invece, sulle dune di sabbia finissima, riconosceremo ginepri secolari, profumati lentischi e mirti, pungenti giunchi, gigli di mare e salsapariglia a volontà, finché non raggiungeremo Fiume Morelli, piccola zona umida originatasi per affioramento di un fiume carsico sotterraneo.
Esploreremo la peschiera e conosceremo gli antichi metodi di pesca al cefalo e all'anguilla che qui si praticavano. E percorreremo l'intero corso del fiume, 800 metri appena che, però, ne fanno uno dei fiumi più lunghi del Salento!
E sulla spiaggia riconosceremo le tante tracce che lasciano gli abitanti del mare: ossi di seppia, uova di squalo, poseidonia, alghe dalle forme bizzarre, monetine di mare. E poi la sabbia nera... Scopriremo dove si origina. Info 347 0081412

 

I TESORI DI GROTTAGLIE  - Domenica 29 Gennaio 2017 Grottaglie, Piazza IV Novembre ore 10:00

In mattinata esploreremo la gravina di Riggio, canyon naturale caratterizzato da una lussureggiante e variegata macchia mediterranea e da pareti rocciose nelle quali sono stati ricavati insediamenti rupestri in periodo medievale. Si inserisce nel più ampio Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine” che si estende da San Marzano di San Giuseppe a Ginosa, in diretta continuità ecologica ed ambientale con la gravina di Matera.
Il percorso, lungo circa 3,5 km e di media difficoltà, si sviluppa sul ciglio e sul fondo della gravina, tra olivi secolari monumentali e i profumi del timo, del rosmarino e del mirto, fino a raggiungere le case grotta scavate direttamente nella roccia, la chiesa rupestre che conserva affreschi di santi e di scene bibliche in stile bizantino, e una singolare “farmacia”, tra scenografici panorami e i voli di eleganti corvi imperiali.
Dopo il pranzo a sacco, il pomeriggio ci vedrà invece passeggiare nel centro storico, dalla chiesa matrice al castello, che ospita il Museo delle ceramiche, al celeberrimo “quartiere delle ceramiche”. Qui saremo ospiti di una casa-bottega figulina dove intraprenderemo un viaggio nel tempo e nella tradizione grottagliese, tra migliaia di pumi e manufatti in terracotta. Lungo stretti corridoi ricavati nella roccia, raggiungeremo un giardino pensile segreto, una chiesa rupestre finemente affrescata e un frantoio ipogeo a ridosso delle antiche mura: è la splendida Bottega Vestita! - Info 328 6474719

 

LA PIRA DI SAN CIRO 2017 E FESTA PATRONALE A GROTTAGLIE

Il fuoco nella mitologia greca e latina era simbolo di purificazione, di energia vitale e di gioia. Queste cerimonie pagane che scandivano i cicli stagionali della società agricola furono convertiti nei centri mediterranei cristiani in manifestazioni religiose.

La sera del 30 Gennaio 2017  nella "Città delle Ceramiche" (ore 20,00 contrada Paparazio)  accensione della "Focara" (Pira), una grande e alta catasta di legna e tralci di vigneto da ardere, con all'apice l'immagine del Santo. La pira è di forma piramidale, alta 12 metri per un diametro di 10 metri.

La festa di San Ciro presenta un'altra particolarità: la  solenne processione di sei ore del 31 gennaio per le vie della città con un corteo di fedeli a piedi nudi (inizio alle ore 13,30).

 

PEDALANDO SULLA CICLOVIA DELL'ACQUEDOTTO PUGLIESE IN VALLE D'ITRIA - Sabato 4 febbraio ore 9,30 Figazzano di Cisternino

L'itinerario in bicicletta parte da Figazzano, piccola frazione nelle campagne di Cisternino, e si sviluppa per 20 km sulla Ciclovia dell'Acquedotto Pugliese, nei territori di Ostuni e Ceglie Messapica. La ciclovia, che segue il canale principale dell'acquedotto, vero e proprio fiume nascosto di Puglia, è parte della rete ciclabile nazionale della FIAB e considerata tra le 4 ciclovie turistiche più importanti d’Italia.
Accompagnati da scorci panoramici di rara bellezza, faremo il pieno di natura pedalando in libertà lungo campi, vigneti, oliveti e macchie boscose, attraversando i suggestivi ponti canale dell'acquedotto, costruiti agli inizi del '900, e ammirando trulli, muretti a secco e altre architetture rurali legate al mondo contadino.
A metà del percorso raggiungeremo Masseria Montedoro (Ceglie), sostando per una gustosa pausa. Masseria didattica e azienda agricola biologica, la masseria conserva, inoltre, gli originari allevamenti di cavalli murgesi e asini di Martina Franca. Dopo la sosta, risaliremo in sella alle nostre bici, pedalando per gli ultimi emozionanti chilometri sulla Via dell'Acqua, fino al punto di partenza. Info 366 5999514

 

DOMENICA AI MUSEI

Domenica 5 Febbraio 2017 - Ogni prima domenica del mese ingresso gratuito in tutti i luoghi della cultura statali.

BRINDISI - AREA ARCHEOLOGICA S. PIETRO DEGLI SCHIAVONI - Sita nel centro della città è attualmente conservata al di sotto del Teatro Comunale G. Verdi e rappresenta un quartiere della città romana attraversato da una strada basolata con resti di domus con pavimenti a mosaico e di impianto termale con i resti dei quartieri abitativi, dell’impianto stradale e termale (fine I sec. a.C. – età tardo antica).

FASANO/EGNAZIA - MUSEO NAZIONALE e PARCO ARCHEOLOGICO DI EGNAZIA "GIUSEPPE ANDREASSI" - Il Museo di Egnazia ripercorre i trenta secoli di storia dell’importante insediamento dell’età del bronzo e della città messapica e romana attraverso l’eccezionale ricchezza dei reperti esposti e l’apparato illustrativo di particolare suggestione.
Nel Parco Archeologico di Egnazia del periodo messapico restano le poderose mura di difesa e le necropoli, con tombe a fossa, a semicamera e monumentali tombe a camera. Della città romana si possono ammirare i resti della Via Traiana, della Basilica Civile, del Sacello delle divinità orientali, della piazza porticata, del criptoportico e delle terme. Tra gli edifici di culto cristiano, sorti tra il IV ed il VI sec. d.C. si segnalano la Basilica Episcopale con il battistero e la Basilica Meridionale, originariamente pavimentate con mosaici.

     Non molto lontano dall'Altosalento…

BARI - CASTELLO SVEVO - Il Castello di Bari, storicamente attribuito a Ruggero il Normanno, è stato eretto nel 1131; ma si deve a Federico II di Svevia negli anni compresi tra il 1233 ed il 1240 il recupero del castello. Nel '500 per opera degli Aragonesi fu costruita la cinta bastionata e sistemato il cortile centrale, con la scalinata a doppia rampa.
BARI - PALAZZO SIMI nel centro storico di Bari, è una casa palatiata di epoca rinascimentale che suggella una fitta e serrata stratificazione archeologica sia verticale che orizzontale.

LECCE - FRANTOI IPOGEI DI PALAZZO GRANAFEI - Il frantoio oleario, ubicato sotto il palazzo Granafei, rappresenta un esempio significativo dei settecenteschi stabilimenti di produzione dell'olio. E' attrezzato di presse olearie, di una macina del secolo XVII e di altri attrezzi adatti alla lavorazione delle olive.

MATERA - MUSEO NAZIONALE "DOMENICO RIDOLA"  presenta le importanti testimonianze archeologiche rinvenute nel comprensorio di Matera.
MATERA -
MUSEO NAZIONALE D'ARTE MEDIEVALE E MODERNA DELLA BASILICATA ha sede in Palazzo Lanfranchi a ridosso del Sasso Caveoso. Il percorso espositivo del Museo si articola in tre sezioni: Arte Sacra, Collezionismo e Arte Contemporanea.

METAPONTO (MT) - MUSEO ARCHEOLOGICO, PARCO ARCHEOLOGICO e TEMPIO DELLE TAVOLE PALATINE - Il Museo presenta la ricostruzione del quadro archeologico del territorio metapontino, dalla Preistoria sino al periodo tardo antico. L'area archeologica ospita i monumentali resti della città di Metapontum, fondata dagli Achei durante la seconda metà del VII sec. a.C. I resti del tempio sono composti da 15 colonne con 20 scanalature e capitelli di ordine dorico.

POLICORO (MT) - PARCO ARCHEOLOGICO DI HERACLEA E MUSEO NAZIONALE DELLA SIRITIDE - L'area archeologica comprende l’acropoli della città di Herakleia, fondata nel 433/32 a.C e le aree sacre dedicate al culto di Dioniso e di Demetra. Il Museo presentata alcuni dei rinvenimenti più significativi relativi alle due città greche di Siris e di Herakleia e ai centri indigeni dell'entroterra.

TARANTO - MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE - Il museo, tra i più importanti d’Italia, conserva una delle più grandi collezioni di manufatti dell'epoca della Magna Grecia tra cui i famosi “Ori di Taranto” . Il percorso espositivo, illustra la storia di Taranto e del suo territorio dalla Preistoria all’Alto Medioevo; Taranto l’antica Taras fondata dagli Spartani, fu una delle più antiche e importanti colonie della Magna Grecia
TARANTO - MUSEO ETNOGRAFICO "ALFREDO MAJORANO” accoglie al suo interno importanti testimonianze del fenomeno del tarantismo e reperti legati al mare, alla terra, agli antichi lavori, oggetti attestanti il mondo ludico di un tempo unitamente a manufatti di devozione religiosa.

 

ESCURSIONE ALLA SCOPERTA DELLA RISERVA DEL LITORALE TARANTINO ORIENTALE E DEI FENICOTTERI ROSA - Sabato 18 febbraio 2017 ore 10 Torre Colimena (Marina di Manduria)

Una giornata per scoprire l'area protetta del Litorale Tarantino Orientale, tra il mare, la spiaggia, le dune e la macchia mediterranea, tra zone umide e canneti.
Il volo degli uccelli la farà da filo conduttore, un cammino lento, di circa 8 km, durante il quale annoteremo sul nostro taccuino di viaggio splendidi fenicotteri rosa alla salina dei Monaci, gabbiani corallini, rari gabbiani corsi, leggiadre albanelle reali, poiane e gheppi, migliarini di palude nel canneto, e tanti altri ancora.
Vivremo magiche atmosfere sino al tramonto e godremo il mare d'inverno. Sul finire della giornata assisteremo ad uno spettacolo incredibile. Centinaia di migliaia di storni in acrobatiche esibizioni aeree scenderanno nel canneto della palude per trascorrervi la notte. Info 366 5999514

 

TREKKING DA POLIGNANO A MARE A TORRE INCINA LUNGO LE MERAVIGLIE DELLA COSTA ADRIATICA - Domenica 19 febbraio 2017 ore 10,00 Polignano a Mare

Partendo dal Museo d'arte contemporanea "Pino Pascali" di Polignano a Mare, in men che non si dica ci lasceremo alle spalle la città e ci inoltreremo in un mondo selvaggio fatto di falesie, calette, marmitte carsiche e grotte costiere fino a raggiungere, a metà del percorso, la splendida Torre Incina, location cinematografica amata da molti registi.
Lungo il nostro cammino ci serviremo, quale unica bussola, del mare e dell'Isola dell'Eremita, laddove al tramonto i colori si fanno davvero magici.
Non mancheranno luoghi straordinari per la loro unicità, come il borgo di pescatori di Cala Sala, o Masseria Pozzo Vivo con la lama omonima ricca di grotte e macchia mediterranea, o anche come Grotta di Sella in contrada Passione, chiamata così per la presenza di un arco naturale creatosi dopo il cedimento della volta della grotta marina sottostante avvenuto in tempi antichissimi. Info 347 0081412

 

ESCURSIONE PANORAMICA NELLA RISERVA BOSCO DELLE PIANELLE - Domenica 19 febbraio 2017 ore 10,00 Bosco Pianelle (Km 15 della ex statale 581 fra Martina e Massafra)

Piazza dei Lupi è un luogo ricco di fascino, un rifugio dell'anima, immerso nella natura, la cima di un colle da cui si gode un suggestivo panorama sulla piana tarantina. Il colle si erge tra la Gravina delle Pianelle, completamente ammantata di bosco, e la scarpata murgiana. Da Piazza dei Lupi è possibile apprezzare la natura selvaggia dei luoghi, la Riserva Bosco delle Pianelle in continuità con il Parco Regionale Terra delle Gravine. Partiremo dalla Foresteria del Bosco delle Pianelle, attraverseremo il bosco di leccio e la macchia mediterranea, percorreremo il fondo di valli carsiche e buona parte della Gravina delle Pianelle, e ci spingeremo su, in cima al colle, fino a Piazza dei Lupi dove, nei verdi pascoli scopriremo le prime fioriture primaverili, dallo zafferano selvatico, alle romulee, alle pratoline.
Piazza dei Lupi, luogo dal nome fortemente evocativo, ci ricorda che il lupo, predatore selvatico al vertice della catena alimentare, ha fatto ritorno degli ultimi anni in questo territorio. Durante l'escursione conosceremo meglio le abitudini di questa specie, capiremo cosa l'ha spinto a rioccupare la Murgia sud orientale a distanza di circa un secolo, e ci confronteremo su come è possibile ridurre l'innato conflitto uomo - lupo. Piazza dei Lupi è, inoltre, noto agli archeologi per conservare una monumentale specchia, probabilmente dolmenica, ed afferente ad un villaggio dell'Età del Bronzo che qui insisteva circa 4.000 anni fa.
Lungo il cammino omaggeremo numerosi alberi monumentali. Lecci colonnari dai tronchi finemente ricoperti di muschi e licheni che svettano sul resto del bosco, un secolare pistacchio selvatico dalla chioma modellata dai venti e un fragno monumentale i cui rami maestosi arrivano a formare una capanna. Info  080 4400950 - 366 5999514

 

FESTA DEL RISPARMIO ENERGETICO "M'ILLUMINO DI MENO"

Eventi sul tema il giorno 24 febbraio 2017 a Ceglie Messapica  per l'iniziativa promossa dalla trasmissione di Radio 2 "Caterpillar".
- ore 18.30/20.30: Museo al buio, visita guidata al Museo Archeologico e di Arte Contemporanea a lume di candela;
- ore 20.30: Flash Mob in Piazza Plebiscito a lampioni spenti;
- ore 21.00: EcoCandleTasting al MAAC, momento conviviale a lume di candela con prodotti a km 0 presso il Museo Archeologico e di Arte Contemporanea. Info 3282479499

 

CARNEVALE DI PUTIGNANO 2017 - 623° edizione 12, 19 e 26 febbraio 2017 ore 15,30;  28 febbraio ore 19,00

Putignano, conosciuta per il suo Carnevale con sfilate di mastodontici carri allegorici realizzati interamente in cartapesta, presenta la 623° edizione: il suo Carnevale è uno dei più antichi d'Europa e segna come data di nascita il 1394.

I giganti di cartapesta sono alti sino a 20 metri, lunghi 14 e animati a bordo da centinaia di gioiose maschere. I carri, frutto dell’inimitabile creatività, della straordinaria abilità scultorea e pittorica dei maghi putignanesi, sono il più alto esempio di questa arte popolare il cui linguaggio si è diffuso in tutto il mondo.
La maschera di Putignano è Farinella, ricorda quella di un jolly per l'abito a toppe multicolori e i sonagli sulle punte del cappello.

Costi: parcheggio 5 euro; ingresso per assistere alle sfilate lungo il percorso 5 euro a persona il 12 e il 28, per le sfilate del 19 e 26 febbraio 10 euro a persona.

 

CARNEVALE DI MASSAFRA 2017 - 64° edizione  26 e 28 febbraio 2017 /  22, 23, 29, 30 luglio 2017

Fra i più importanti Carnevali di Puglia e d'Italia, si annovera il Carnevale che si tiene a Massafra con grandiosi scenografici carri e gruppi allegorici che sfilano lungo il corso principale della città. 

Il Carnevale Massafrese è considerato fra i più festosi perché, a differenza degli altri Carnevali, la maggior parte del corso mascherato non è transennato, cittadini e turisti partecipano direttamente all'animazione e al divertimento, stimolati dalle coreografie e dalle scenografie dei carri e dei gruppi allegorici che, sfilando di sera, offrono uno spettacolo sfavillante di luci e colori.

* A Febbraio sfileranno gruppi mascherati, maschere di carattere, gruppi allegorici, scuole in maschera e migliaia di maschere e mascherine per le strade della cittadina, mentre a Luglio ci sarà la vera edizione del Carnevale, ovvero quella con gli imponenti e maestosi carri allegorici.

 

CARNEVALE DI GALLIPOLI 2017 - 76° edizione  Domenica 19 e 26 febbraio e martedì 28 febbraio 2017 dalle ore 11 e alle 20.

La kermesse carnascialesca  gallipolina  presenta grandi carri allegorici,  frutto della bravura dei maestri cartapestai, che sfilano su Corso Roma.

La maschera di Gallipoli si chiama "Lu Tidoru“. Lu Tidoru era un soldato che per festeggiare il carnevale, torna nella sua amata città, e nel periodo del suo ritorno, era usanza abbondare con il cibo, perchè poi bisognava lasciare spazio al digiuno della quaresima, il tipo si abbuffa così tanto di polpette e di carne che rimane strozzato e muore.

 

FARFUGGHJI IL CARNEVALE DI SAN VITO DEI NORMANNI - Sabato 25 e domenica 26 febbraio 2017

Primo atto sabato 25 in Piazza Leonardo Leo dalle 17.00 "Il Gran Compleanno di Farfugghji" con artisti di strada, balli di gruppo e divertentismo
Secondo atto domenica 26 in Piazza Leonardo Leo dalle 10.30 "Carnival Happening" e dalle 17,00 "Il Galà del Gran Dottore" la tradizionale operazione del Prof. Cacasole con ospite Uccio De Sanctis.

 

CARNEVALE MESAGNESE 2017 - Domenica 19 e 26 febbraio dalle ore 16,00  e martedì 28 febbraio 2017 dalle ore 17,00

Quattro carri di grandi dimensioni ispirati alla storia di Asterix e Obelix, Minions, Masha e Orso e ai Messicani e un corteo di maschere a tema, percorreranno le vie della città di Mesagne tra coriandoli, scherzi e tanto sano divertimento.

 

CEGLIE MESSAPICA CIRCUS - Domenica 26 febraio a partire dalle ore 16,00

Un percorso tra artisti di strada, artigianato, musica, mascotte, animazioni per bambini, fuoco show, giocolieri, trampolieri, ballon art, trash percussion show, street band, frozen show E TANTO ALTRO...
Nel centro di Ceglie: Via San Rocco, Piazza S. Antonio, Corso Garibaldi e Piazza Plebiscito.

 

MOSTRA “RITRATTI E FIGURE DAL MAP La raccolta e nuove acquisizioni (1900-nuovo millennio)” presso il MAAC (Museo Archeologico e d’Arte Contemporanea) di Ceglie Messapica.

Una ragguardevole testimonianza del patrimonio artistico contemporaneo afferente al territorio, mostra, unica nel suo genere, con le opere più importanti e significative provenienti dal MAP, presidio per l’arte contemporanea. 
La Mostra resterà aperta fino al 28 febbraio 2017 e seguirà i seguenti orari:
Dal lunedì al sabato: 15.30 - 18.30
Domenica:10.30 -12.30 / 15.30 - 18.30

* Il Museo di Ceglie conserva una "piccola parte" dell' immenso materiale archeologico rinvenuto in loco. Il Centro di Documentazione Archeologica mostra interessanti reperti del VI - III sec. a.C come iscrizioni, trozzelle messapiche e alcuni corredi funerari messapici. Un settore è dedicato all’impianto difensivo della città, costituito da cinte murarie, localmente note come "Paretoni", e Specchie.

 

falo' di san giuseppe

Il falò di San Giuseppe è una delle tradizioni più antiche che si svolgevano e ancora si svolgono nell'Altosalento ed è indispensabile tramandarla come testimonianza di religiosità popolare, nonché di patrimonio etnico-antropologico e culturale. In particolare, quello di Pezze di Greco quest'anno è stato individuato come simbolo rappresentativo per Fasano, che ha deciso di aderire al circuito "Città del fuoco".
Oltre al tradizionale falò, il 18 marzo dalle 18,30 a Pezze di Greco potreste degustare prodotti di gastronomia e godervi lo spettacolo fornito dagli artisti di strada e l'intrattenimento con musica popolare tipica della nostra regione.

 

FALO’ E “MATTRE” DI SAN GIUSEPPE A ERCHIE – sabato 18 e domenica 19 marzo 2017

Sabato 18 marzo alle h. 20,00 nella zona 167, dopo la solenne benedizione, spettacolare accensione della pira formata da fascine di fronde di ulivo e sistemata in una architettura piramidale a base triangolare alta 15 metri, con lato che supera i 12 metri.
Ad aprire la parte della serata dedicata agli spettacoli alle 21 il cabarettista Tommy Serrafino e il concerto dei Taranta Gipsy (pizzica innovativa).

Domenica 19 marzo è il giorno delle “mattre”, una antica tradizione che avvicina il sacro e il profano. Per l’ora di pranzo, in tutto il centro del paese sono imbandite le mattre (tavole) per ricordare la povera dieta contadina composta da 13 piatti tipici: la tria (tagliatelle) condita con olio fritto e pane, la tria con le fave, la tria con il miele, la tria con i ceci, la tria con la cipolla fritta, lampasciuni (muscari) fritti, i cavolfiori fritti, il baccalà e pesce fritto. Essi vengono offerti all’intera popolazione e agli ospiti dei paesi limitrofi.
Sono momenti rappresentativi di questa tradizione: la celebrazione della Santa Messa con la partecipazione di S. E. Mons. il Vescovo Vincenzo Pisanello; la benedizione delle mattre durante la processione del Santo; e infine i momenti conviviali attorno alle mattre, con la popolazione che porterà nella propria casa l’uccelletto (fatto con farina e acqua) per tenere lontano fulmini e tuoni e per proteggere il raccolto.

 

FALO' E FESTA PATRONALE  DI SAN GIUSEPPE A SAN MARZANO - domenica 19 e lunedì 20 marzo 2017

Antiche tradizioni popolari il 18 e il 19 marzo a San Marzano di San Giuseppe (10 chilometri a sud di Francavilla), paese di origine "Arbëreshë" una etnia albanese che giunse nel Sud Italia tra il XV e il XVI secolo per sfuggire ai turchi che imponevano la fede musulmana.

Il 18 marzo corteo dei devoti, "Processione dei Carri (traìni)" carichi di fascine e legna d'ulivo, trainati da cavalli per l’allestimento dello “Ziarre”, il grande falò che sarà acceso la sera fra i fuochi d'artificio.

Il 19 marzo, in piazza a mezzogiorno, benedizione delle “mattre”(tavole dei poveri) oggi tavole imbandite per visitatori e turisti con i "13 piatti tipici di San Giuseppe" ovvero i piatti della tradizione contadina: insalata, purè di fave, ‘lampasciuni’, zuppa di fagioli, ceci, cavolfiori e baccalà fritti,“massa” (una particolare pasta condita con aglio, olio e olive), stoccafisso, grano cotto, pane, arance e finocchio, zeppole e carteddate. In serata particolare spettacolo pirotecnico: fuochi piromusicali, un connubio tra l'arte pirotecnica e la musica. Nel centro della cittadina coreografiche architetture della luce con le luminarie e in piazza esibizione dei Concerti Bandistici.

** Quest'anno i festeggiamenti eccezionalmente si terranno il 19 ed il 20 marzo con il tradizionale programma sopra indicato spostato di un giorno.
Domenica 19 marzo ore 20.00 accensione del falò
Lunedì 20 marzo ore 20.30 spettacolo piromusicale
Sempre lunedì, alle ore 16.00, si terrà la solenne processione per le vie cittadine.


STAGIONI TEATRALI E CONCERTISTICHE 2016-2017 NELL'ALTOSALENTO  

STAGIONE ARTISTICA 2016/17 - Teatro Verdi di BRINDISI

22 novembre 2016 «Il Sindaco Pescatore» con Ettore Bassi
1 dicembre «Buena onda» con Rocco Papaleo
16 dicembre «Provando… dobbiamo parlare» con Sergio Rubini, Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone e Isabella Ragonese
29 dicembre «La Bella Addormentata», danza classica con Il Balletto del Sud
12 gennaio 2017 «Performance» con Virginia Raffaele
26 gennaio «Molière: la recita di Versailles» con Paolo Rossi
1 febbraio «Filomena Marturano» con Mariangela D’Abbraccio
8 febbraio «Amleto» con Daniele Pecci e Maddalena Crippa
16 febbraio «Il padre» con Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere
23 febbraio «Vacanze romane» commedia musicale con Serena Autieri e Attilio Fontana
7 marzo «Due» con Raoul Bova e Chiara Francini
6 aprile «Locandiera B&B» con Laura Morante

 

BRINDISI CLASSICA – Stagione Concertistica 2016/2017 - Brindisi

5 novembre 2016 al Nuovo Teatro Verdi , balletto "Romeo y Julieta Tango", con il "Cuarteto Tipico Tango Spleen"
10 novembre nel Salone della Provincia il trio "Arabafenice".
18 novembre al Liceo "E. Palumbo", Antal Szalai e l'Orchestra Tzigana di Budapest
26 novembre all'IPSSAR "S. Pertini" il Duo Francesca Salvemini e Josep Manzano
30 novembre nel Salone della Provincia, Piano Recital di Roberto Cappello
5 dicembre nel Salone della Provincia, Art Gallery Ensemble
10 dicembre "Evangelion" nell'auditorium del Liceo "E. Palumbo" spettacolo musica e teatro con Claudia Koll (voce recitante) e Alessandro Marangoni al pianoforte
17 dicembre al Nuovo Teatro Verdi "La vedova allegra" con la Compagnia Italiana di Operette.
27 gennaio 2017 al Nuovo Teatro Verdi "Giornata della Memoria" con l'Orchestra Femminile del Mediterraneo "Ad Auschwitz c'era un'orchestra"
10 febbraio nel Salone della Provincia l"Ensemble Caelium" in "Visioni d'Opera".
24 febbraio nel Salone della Provincia "Viaggio nell'America dei suoni" con il Duo Hindemith
1 marzo all'IPSSAR "S. Pertini” Francesco Manara, primo violino dell'Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Giuseppe Carabellese, Francesca Salvemini, Silvana Libardo e Pietro Laera.
24 marzo nel Salone della Provincia "Capolavori di ieri e oggi" con il "Trio di Genova"
7 aprile nel Salone della Provincia il piano recital di Fedor Amirov
19 aprile nel Salone della Provincia Alessandra Taglieri e Roberto Genitoni "Un'orchestra a quattro mani"
29 aprile all'IPSSAR "S. Pertini” il duo Emilia e Paolo Zamuner con "I Grandi Classici del Jazz"

 

STAGIONE ARTISTICA 2017 -Teatro Comunale di CEGLIE MESSAPICA

XXII Stagione Concertistica CAELIUM
Domenica 22 gennaio alle ore 19,00 i JAZZ MOMENTS con Alle origini del Jazz.
Domenica 5 febbraio 2017 ore 19:00 il Pianista FILIPPO BALDUCCI.
Domenica 19 febbraio 2017 ore 19:00 si esibirà il DUO NARTHEX in Contrasti
Sabato 11 marzo 2017 ore 19 la JUNIOR DANCE COMPANY proporrà ‘Non sono una donna addomesticabile’
Domenica 26 marzo 2017 ore 20:00 FANTASTRIO - Danze e Fantasie
Domenica 23 aprile 2017 ore 20:00 l’ENSEMBLE DI CLARINETTI “MOGAVERO” in ‘C'era una volta un pezzo di legno’.
Domenica 7 maggio 2017 ore 20:00 il BARIUM BRASS QUINTET - Gli ottoni in …
 

STAGIONE ARTISTICA 2016/17 - Teatro Sociale di FASANO

TEATRO ADULTI:
Giovedì 29 settembre, ore 21: convegno dedicato alla storia del Teatro Sociale;
Domenica 6 novembre, ore 18:30: spettacolo di cabaret "A letto dopo Carosello", con Michela Andreozzi;
Domenica 11 dicembre, ore 18:30: teatro di musica e narrazione con “Django, joue pour moi” di e con Fiorenzo Lo Presti ;
Domenica 15 gennaio, ore 18:30: musica d'autore del trio di Patrizia Laquidara;
Domenica 5 febbraio, ore 18:30: anteprima nazionale della pièce “Terzo Round”, interpretata da Moisè Curia;
Domenica 19 febbraio, ore 18:30 : rappresentazione di danza acrobatica della Compagnia Materia Viva in “Insieme da soli”;
Domenica 2 aprile, ore 18:30: concerto jazz del trio del maestro Vincenzo Deluci.

TEATRO FAMIGLIA:
Domenica 20 novembre, ore 18:30: presentazione animata del libro “Giocare al Teatro” e spettacolo di burattini;
Giovedì 8 dicembre, ore 18:30: messa in scena del libro “La grande storia dell'ulivo” rappresentata da Oreste Castagna in arte Gipo;
Domenica 29 gennaio, ore 18:30: musical "Mary Poppins";
Domenica 12 febbraio, ore 18:30: musical "Peter Pan";
Domenica 5 marzo, ore 18:30: musical "La Bella e la Bestia";
Domenica 19 marzo, ore 18:30: musical "Pinocchio" ;
Domenica 9 aprile, ore 18:30: musical "Il Re Leone";
Domenica 23 aprile, ore 18:30: laboratorio creativo e spettacolo "Il Principe felice" con Oreste Castagna in arte Gipo.

FESTIVAL NAZIONALE DI TEATRO AMATORIALE "DI SCENA A FASANO"
16 ottobre 2016 “Questi figli amatissimi” di Roberta Skerl con la compagnia “La cricca” di Taranto;
23 ottobre “Parole incatenate” di Jordi Galceran con la compagnia “Le fortunate eccezioni” di San Concordio (Lu);
30 ottobre “Alla fine arriva sempre l’estate” di Arianna Franzan con la compagnia “La Giostra” di Arcugnano (Vi):
5 novembre “Il seggio” di Daniel Mugnai e Giulia Gianassi con la compagnia “Gatte da pelare” di Barberino di Mugello;
13 novembre “Il gioco” (tratto da “La Panne” di F. Düremmatt) con la compagnia “Calandra” di Tuglie (Le);
19 novembre “Nemici come prima” di Gianni Clementi con la compagnia “Piccolo teatro di G. Nofi” di Terracina (Lt).

 

STAGIONE ARTISTICA 2016/17 - Teatro Kennedy di FASANO

13.12.2016 “Un’ora di tranquillità” con Massimo Ghini e Massimo Ciavarro;
12.01.2017 “Motel Forest” con Michele Foresta (Mago Forest)
08.02.2017 “Caravaggio” con Vittorio Sgarbi
21.02.2017 “Serial killer per Signora” con Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia
15.03.2017 “Destino di Clown” con David Larible
23.03.2017 “Il borghese gentiluomo” con Emilio Solfrizzi
29.03.2017 “le sorelle Materassi” con Lucia Poli e Milena Vikotic
05.04.2017 “La bisbetica domata” della Factory Compagnia Transadriatica
19.04.2017 “Rimbamband Show” con la Rimbamband

 

STAGIONE ARTISTICA 2016/17 - Teatro Italia di FRANCAVILLA FONTANA

9 dicembre 2016 “L’Avaro di Moliére” adattamento e regia di Uto Chiti
9 gennaio 2017 “Tante facce nella memoria” Mia Benedetta, Bianca Nappi, Carlotta Natoli, Lunetta Savino, Simonetta Solder, Chiara Tomarelli
20 gennaio “Parenti serpenti” con Lello Arena
10 febbraio “Amleto” con Daniele Pecci e Maddalena
24 febbraio “Le quattro stagioni” proposte dal Balletto del Sud
28 marzo “Sorelle Materassi” Lucia Poli e Milena Vukotic
7 aprile “Note di un viaggio” spettacolo teatrale musicale di e con Pino Ingrosso

 

STAGIONE ARTISTICA 2017 - Teatro Olmi di LATIANO

28 gennaio "Storie di Zhoran" storie di zingari e violini con Giuseppe Ciciriello, Piero Santoro
11 febbraio "PiùShakespearePerTutti" con Vito Signorile e Antonio Stornaiolo
4 marzo  "2 ma non 2 o di uno o di nessuno" dalla novella di Pirandello con la Compagnia del Sole
8 aprile "Trapunto di stelle - omaggio a Domenico Modugno" con Raiz e Radicanto

 Rassegna Teatrale in vernacolo
29 gennaio 2017 Compagnia Nuovo Teatro (Mesagne) Nnu mamminieddu e tre San Giuseppi
5 Febbraio Compagnia filodrammatica Maruggese (Maruggio) Ogni essiri...po' essiri!
12 febbraio Associazione teatrale Alitzai (Alliste) Tre cori e … do capanne
19 Febbraio Il teatro delle Giàccure Stritte (Salice Salentino) La pampanella
26 Febbraio Filodrammatica cittadina Ce tiempi (Manduria) Parcheggiu a pagamentu
5 Marzo Compagnia teatrale Teatro e vita (Torre Santa Susanna) Colpo di fiamma
 

STAGIONE ARTISTICA 2016/17 - Teatro Comunale di MESAGNE

31 gennaio 2017 D. Caprioglio e P. Quartullo «Alla faccia vostra»
10 febbraio la Compagnia Malalingua «L’uomo, la bestia e la virtù»
12 febbraio V. Alfarano e lo spettacolo di danza «Balle/Viola»
25 febbraio G. Guidi e G. Ingrassia «Serial Killer per signora»
19 marzo S. Cristicchi ed il suo racconto «Il secondo figlio di Dio»
26 marzo G. Scarpati e la commedia «Una giornata particolare»
8 aprile spettacolo di danza di E. Schiavulli «Silent poets»

 

STAGIONE ARTISTICA 2016/2017- Teatro Roma di OSTUNI

26 novembre 2016 Nino Frassica & Los Plaggers Band
2 dicembre Buena Onda con Rocco Papapaleo
16 dicembre Musica Ribelle in Tour di Eugenio Finardi
20 gennaio concerto di James Senese Napoli Centrale
27 gennaio 2017 Gli Impiegati dell'amore con Nuzzo e Di Biase
3 febbraio Alla Faccia Vostra!! con Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio
17 febbraio L’Avaro di Molière con Alessandro Benvenuti
23 febbraio concerto degli Avion Travel in ReTour
24 febbraio L’ex marito in busta paga con Anna Zago e Piergiorgio Piccoli
2 marzo Claudia Gerini interpreta Storie di Claudia
7 marzo Una bugia tira l’altra con Nicola Canonico e Nathalie Caldonazzo
17 marzo Amalia Grè in concerto
24 marzo lo spettacolo L’Abito Nuovo regia di Michelangelo Campanale
31 marzo Diana e Lady D con Serena Autieri
7 aprile concerto di Tuck and Patty
27 aprile concerto di Gino Paoli e Danilo Rea in Due come noi che…


Si chiude qui il nostro elenco delle manifestazioni altosalentine autunno-inverno 2015/2016, nella prossima pagina l'archivio eventi primavera-estate 2017, alla pagina prossimi eventi troverete le manifestazioni in corso o di imminente programmazione.


Home     Prossimi eventi     Strutture turistiche