altosalento riviera dei trulli         benvenuti in Puglia

Home
Su

 

Distretto turistico altosalentino

La nostra materia prima  

San Michele Salentino

San Michele Salentino è una cittadina relativamente recente; si forma con i coloni provenienti dai paesi vicini all’inizio del secolo scorso, è comune dal 1928.

Interessante a un chilometro  il primo nucleo abitato denominato Aieni nel gergo popolare “Masseria Vecchia”.  Si compone di due complessi a corte di epoche diverse. La parte più antica consiste in alcune stalle di epoca bassomedievale; quella più recente si richiama alla sua trasformazione in masseria avvenuta nel XVII secolo. Si nota un grande slargo centrale e,  intorno, case e trulli che venivano adibite ad abitazioni e botteghe artigiane, alle spalle gli ovili e i depositi di attrezzi agricoli.

Masseria Nova”, era invece il toponimo ‘ufficioso’ attribuito al paese per lungo tempo dai suoi abitanti. Si caratterizza per una vocazione agricola con produzione di prodotti orto-frutticoli locali.

A dispetto della sua origine recente, il territorio risulta abitato già in epoca preistorica. E’ stata accertata la presenza dell’uomo di Neanderthal (paleolitico medio. 185.000-35.000 a.C.) presso la grotta sita in contrada Augelluzzi, e nelle vicinanze della stessa sono stai rinvenuti resti di un villaggio capannicolo dell’ età del bronzo (tra il IX e il VII secolo a. C.).

home del sito

schema sunto e indice distretto turistico altosalentino