altosalento riviera dei trulli         benvenuti in Puglia   

Home
Su

 

 

 

 

Altosalento riviera dei trulli

un territorio da favola

info-vacanze

prossimi eventi

 

 

 

MARKETING COMUNICATIVO di Fabiola Fedele

VIRAL MARKETING

Come il viral marketing identifica prodotti o campagne che abbiano in sé la propensione a diffondersi spontaneamente fra le persone

Il marketing virale è una forma innovativa di marketing comunicativo.

 Da sempre le persone  sono state influenzate in maniera determinante dal passaparola, il consiglio di un amico o di un parente nell’ acquisto un certo oggetto o di un determinato brand.

Oggi questo viene amplificato da una particolare comunicazione, da un particolare passaparola che ha la sua ragion d’essere in quel potente strumento che è Internet, il veicolatore veloce dei “virus del marketing”  Il viral marketing è in fondo un riuscito connubio  fra antico e moderno

L’idea di base è quella di diffondere un idea partendo da poche persone per poi diffondersi  al resto del pubblico. Per questo le aziende cercano di influenzare alcuni opinion leader in grado di diffondere idee e novità, prodotti e servizi. 

 Vi propongo un interessante case history, la prima forma di comunicazione virale di successo: Hotmail

I fondatori di Hotmail Jack Smith e Sabeer Bhatia lanciarono nel 1997 quella che passerà alla storia come la prima azione di marketing virale di successo: inserirono ad ogni e-mail inviata tramite Hotmail un messaggio tramite un link con cui si proponeva al destinatario l’iscrizione gratuita al servizio di posta elettronica con una modalità estremamente agevole. Il mittente dunque inconsapevolmente consigliava al destinatario e a tutte le persone che contattava via e-mail il nuovo servizio proposto da Hotmail.

Il risultato fu che in meno di 18 mesi, il sito riuscì ad assicurarsi ben 12 milioni di abbonati, con un budget pubblicitario inferiore a mezzo milione di dollari.

Juno, un’azienda concorrente, adottando una campagna pubblicitaria di marketing tradizionale attraverso annunci su diversi quotidiani pagò oltre venti milioni di dollari per promuovere il proprio brand nello stesso periodo in cui Hotmail adottava la strategia virale, senza riuscire minimamente a raggiungere il successo della società concorrente. 

Ritorna alla pagina indice del MARKETING COMUNICATIVO


 Home del sito          Pagina iniziale e riepilogativa "studio e ricerca"