altosalento riviera dei trulli         benvenuti in Puglia

 

 

Distretto turistico altosalentino

La nostra materia prima  

Gli uliveti dell'Altosalento

Gli uliveti capillarmente diffusi dalla collina alla costa, contraddistinguono in modo predominante il paesaggio del territorio, si parla da tempo di una loro maggiore tutela con l’istituzione di un parco agrario (sono frequenti i casi di espianto, per ripiantarli in ville e giardini di altre zone d’Europa, mi è capitato di vedere addirittura alberi d’ulivo in   rotonde stradali di città del Nord). Per l’olio già dal 1996 è stata riconosciuta la denominazione di origine protetta DOP Collina di Brindisi che interessa tutti i cinque comuni del consorzio Alto Salento e i comuni di Cisternino Fasano e Villa Castelli (che sono anche loro geograficamente e culturalmente Altosalento). E’ stato istituito un itinerario denominato strada dell’olio extravergine di oliva DOP Collina di Brindisi che si snoda ad anello per 140 km e ha il suo fulcro a San Vito dei Normanni dove ha sede il museo dell’olio. Il museo, ospitato nelle sale dell’antico convento dei padri domenicani, racconta la storia dell’olio e dell’arte legata alla sua produzione attraverso l’esposizione di strumenti e oggetti di lavoro. Annesso al museo dell’olio vi è il museo della civiltà rurale, arnesi e attrezzi della nostra civiltà contadina.

home del sito

schema sunto e indice distretto turistico altosalentino